ACQUAVIVA PICENA -La tradizionale festa natalizia dell’Associazione albergatori si è tenuta quest’anno presso l’hotel ristorante “Il Grillo” di Luigi Torquati, tra San Benedetto e Acquaviva. E’ stata una serata magnifica allietata prima dalla musica di Gabriele Ricci, il cantante sambenedettese che sta riscuotendo successo in Germania, poi dal cabarettista abruzzese “Nduccio che ha sbalordito con le sue trovate e le sue geniali battute.
Siamo arrivati all’una senza che ce ne accorgessimo tra pietanze prelibate e tanto divertimento. Entrambi sopra il livello medio con un encomio particolare al menu che, in un’ideale classifica, occupa il primo indiscusso posto.
Grande merito quindi al proprietario e maitre Luigi che, però, tra un premio della lotteria (i proventi sono stati donati all’associazione di volontari Anffas, tra una battuta di “nduccio e una canzone di Ricci, non è riuscito a fare un discorso che si era pazientemente preparato. Rimediamo noi pubblicandolo integralmente. Eccolo:
«Buona sera e buon appetito, sono il titolare di questo albergo-ristorante e vorrei cheidervi qualche minuto di attenzione. Approfitto anche del fatto che tra voi commensali vi sono quelle autorità che spesso chiedono di dialogare con noi operatori turistici e commerciali per carpire idee che possano aiutarli nello svolgimento del loror mandato amministrativo»
Dopo aver evidenziato le pecularietà delle pietanze ed in particolare del vino che le accompagna, uno Chardonnay 2005 della tenuta “Il Giglio” di Monteprandone. «Il vino con il quale a Maranello festeggiano le vittorie della Ferrari», tiene a precisare Torquati. Poi aggiunge con un pizzico di risentimento: «I paesi sulla costa hanno un grande traffico che dà loro tanta visibilità, le strutture recettive dell’entroterra sono invece penalizzate per cui chiediamo agli amministratori locali e alla stampa che se ne facciano portavoce affinché sulla stradale adriatica e sull’autostrada ci sia una significativa cartellonistica che metta in evidenza anche le ‘eccellenze’ della vicina collina. Anche quando ci sono dei premi da consegnare, ricordatevi qualche volta anche di noi»
Quindi i consueti auguri: «Buone feste a tutti voi e alle vostre famiglie e grazie per la bella serata che ci avete regalato»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.511 volte, 1 oggi)