L’aria che si respira, freddo a parte, è condizionata da quanto accaduto ieri, l’arresto del tecnico rossoblu Enrico Piccioni arrivato come un fulmine a ciel sereno. I ragazzi vorrebbero “riscaldare” subito l’ambiente ma Olivieri al 20” sbaglia clamorosamente l’1-0.
E’ comunque il segnale che oggi la Samb gioca bene e vuole vincere questa importantissima gara. Il Taranto che si era presentato con le credenziali di squadra solida e a ridosso dei play off è stato inferiore ai rossoblu per tutti i novanta minuti. La Samb non ha segnato nel primo tempo soltanto per sfortuna e per le parate del portiere.
Nella ripresa la squadra di Piccioni (l’ha guidata sicuramente con il pensiero) diventa irresistibile e mette sotto il Taranto fino a tramortirlo con due splendidi gol su azioni di gioco che hanno ricordato la migliore Samb di un anno fa. Anche dopo il primo vantaggio i rossoblu sono rimasti padroni del campo dimostrando di essere ormai una squadra matura.
Maturità che arriva al momento giusto, quando cioè lo smembramento della rosa ipotizzato non è ancora andato in porto. Mi ripeto: gente come Soddimo, Cia, Ferrini e Bindi me li terrei stretti. Soddimo e Ferrini sono già “esplosi” e non ci sarà più marcia indietro, Cia “esploderà” presto mentre, con un Visi così, Bindi può anche… aspettare.
Quale la chiave di una crescita simile a quella di un anno fa? Secondo me la stessa: ai giovani, seppur molto bravi, ci vuole tempo per esprimere al 100% il proprio potenziale. Significa anche, occorre riconoscerlo, che Maurizio Natali, il diesse sostituito da Enzo Nucifora, e Guido Ugolotti non avevano sbagliato così tanto la campagna acquisti.
L’arrivo di Nucifora è stato comunque determinante in quanto ora forma un mixer determinante tra la sua esperienza e quella molto inferiore di Natali. Ma l’avvocato è anche giunto al momento giusto perchè la mancanza di un direttore generale esperto (se tutte le squadre ce l’hanno un motivo ci deve essere) si stava facendo sentire. Il presidente e il diesse stanno lavorando molto bene, dentro e fuori lo spogliatoio. Il futuro non sarà comunque in discesa perché le squadre in lotta con la Samb si stanno riprendendo tutte ma, da oggi, sperare nella salvezza è possibile. Se la si raggiungesse e, nello stesso tempo, si preparassero le basi per un campionato di alta classifica nel prossimo torneo, sarebbe il massimo
Quali basi? Palladini e Visi su tutti poi la difesa. Se si potessero tenere Curiale e Soddimo, se Nucifora farà quello che ha saputo fare in tantisisme altre società forse possiamo veramente dire che, finalmente il futuro è iniziato. Andrò contro corrente ma io, uno come Morini, lo farei giocare sempre titolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.306 volte, 1 oggi)