Centobuchi-Angolana 0-1

CENTOBUCHI: Merletti, Alessandrini, Mozzoni, Ciotti (55′ De Amicis), Cameli, Pini, Cesani, Simoni (67′ De Angelis), Di Giuseppe (60′ Costescu), Cacciatore, Giu. Pesce. A disposizione: Di Giacomo, Troli, Coccia, Gia. Pesce. Allenatore: Marocchi
RENATO CURI: Fanti, Pirozzi (77′ Massascusa), Scrozzo, Costa, Della Bianchina, Fuschi, Bordoni (83′ D’Alonzo), Baldi, Fanesi, Parmigiani, Sablone (71′ Mariotti). A disposizione: Del Gaudio, Ferrejra, Ranieri, Giu. Rosa. Allenatore: Gentilini.
Arbitro:Romani di Modena.
Rete: 26′ Scrozzo
Espulsi: 58’Cacciatore (per doppia ammonizione).
Ammoniti: Sablone, Cacciatore(C), Baldi, Simoni (C).
Angoli: 5-2.
Spettatori: 200 circa (una quindicina quelli provenienti dall’Abruzzo).

MONTEPRANDONE – Dopo una domenica di riposo forzato per entrambe le squadre causa neve al Comunale si sono affrontate il Centobuchi e la Renato Curi Angolana, attualmente in testa alla classifica.
In una gara molto nervosa e giocata molto tatticamente su di un terreno decisamente scivoloso l’hanno spuntata di misura gli ospiti. Una vittoria sostanzialmente meritata per gli uomini del sambenedettese Augusto Gentilini, anche se tutto sommato la gara è stata molto equilibrata.
Il Centobuchi, ieri in tenuta rossa, perdendo con l’Angolana interrompe perciò una striscia positiva di quattro partite (tre vittorie, un pareggio nel derby con il Grottammare) e subisce la seconda sconfitta casalinga dopo quella con l’Arrone; dopo quel match per ben quattro volte consecutive gli ospiti del Comunale erano tornati a casa senza raccogliere punti.
La cronaca del match: all’ 8′ gran tiro di Costa per gli ospiti con la palla che finisce alta sopra la traversa. Al 17′ c’è un’azione fotocopia ma nell’area opposta, con una conclusione di Pini per i locali.
Al 26′ arriva il gol partita della formazione abruzzese in casacca nerazzurra, realizzato dal terzino sinistro Scrozzo con una azione personale dopo un rimpallo vinto in recupero a centrocampo e una serie di dribbling vincenti culminati con un rasoterra che batteva in uscita il portiere di casa Merletti.
La reazione dei ragazzi di Sestilio Marocchi purtroppo è sterile, se non fosse per un tiro da fuori a girare immediato di Pini che termina fuori di poco. Al 38′ un colpo di testa a girare da parte dell’attaccante biancoceleste Di Giuseppe, in seguito ad un corner, termina anch’esso fuori di poco.
Per il resto non succede nulla degno di nota nel primo tempo.
Nella ripresa prevale il nervosismo che determina l’espulsione per doppia ammonizione di Cacciatore.
Così, per l’ennesima volta con un uomo in meno, il Centobuchi si fa ancora meno consistente nella sua ricerca del pari. Gli uomini di Marocchi sembrano quasi rassegnati alla sconfitta e si dimostrano orfani di un realizzatore lì davanti.

Nel numero 709 del settimanale Riviera Oggi in edicola da lunedì 24 dicembre foto e interviste dei match del girone F di serie D

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 930 volte, 1 oggi)