GROTTAMMARE – Se ne parla già da tempo: al posto del Parco Bau – realizzato durante il mandato di Massimo Rossi, ora Presidente della provincia e considerato all’epoca una grandissima opera – verrà costruito un nuovo centro scolastico polifunzionale, che andrà a sostituire quello esistente in Zona Ascolani.

Molte sono state le polemiche riguardo questa manovra, e proprio in questi giorni l’associazione L’amico Fedele di San Benedetto del Tronto, di concerto con il Comitato La formica hanno iniziato a raccogliere le firme, per proporre una soluzione immediata alla scomparsa del parco Bau.

Il comitato La formica spiega che «noi chiediamo che la scomparsa del parco venga immediatamente sostituita con un altro, da realizzare nel perimetro del suolo pubblico tra la ferrovia e il Cityper (o dove sia possibile), prima che inizino i lavori; e che l’amministrazione si faccia carico anche dell’impegno concreto ed attuale di realizzare altri piccoli Parchi Bau sparsi sul territorio grottammarese al fine di offrire a tutti i cittadini un servizio equo ed efficace».

«Inoltre – continuano i ragazzi del comitato – chiediamo che il sito e la realizzazione del nuovo parco vengano concordate veramente con le esigenze dei cittadini, specie di quelli che effettivamente hanno sempre fruito del Parco Bau, che non sono pochi… Grottammare non è la patria della tanto decantata “Democrazia Partecipativa”? ».

Durante l’ultima riunione, tenutasi il 18 dicembre, era presente anche l’assessore all’ambiente Marcello Capriotti (ha partecipato come iscritto al comitato), il quale ha affermato: «Se ci sarà una richiesta cittadina, non vedo il motivo di non attuarla», aggiungendo che probabilmente le richieste che vengono fatte con questa raccolta di firme possono essere attuate.

Per informazionicontatti@lamicofedele.it o comitatopubblico@hotmail.it .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 563 volte, 1 oggi)