ALTIDONA – Su di un campo reso scivoloso dal nevischio caduto durante tutta la partita il Real Centobuchi riesce finalmente ad espugnare il Bagalini di Altidona con un risultato che poteva essere ben più rotondo dell’1 a 3 finale.

Ospiti subito in vantaggio al 3′ con Amatucci che sul preciso rasoterra di Baldassari trova il tempo giusto per battere Spinelli da pochi passi dalla linea di porta. Poi una fase di stallo a centrocampo che dura fino a poco dopo la mezz’ora quando Amatucci si invola verso la porta avversaria, potrebbe concludere da ottima posizione ma preferisce servire Del Toro sulla sua destra ma il pallone è troppo lungo e finisce sul fondo. Un paio di minuti più tardi occasione per l’Altidona davanti alla porta di Pezzoli ma il tentativo di pervenire al pareggio viene allontanato dalla difesa bianco blu.

Nella ripresa i rossoverdi arrivano al pareggio al 52′ con Mentili, subentrato a Fuschi, il quale mette in rete da sotto misura. L’Altidona prende coraggio e prova a ribaltare il risultato ma l’esterno destro di Giacinti termina sul fondo. Il centrocampo del Real Centobuchi svolge un lavoro incredibile sia in fase di copertura che in fase propositiva.

All’ennesimo affondo sulla fascia sinistra Giangrossi viene atterrato in area di rigore un istante prima di calciare a rete e il direttore di gara indica il dischetto del rigore sul quale si porta Amatucci che spiazza Spinelli. Trascorrono pochi minuti e il Real, di nuovo in vantaggio, resta in 10 uomini a causa dell’espulsione di Ciabattoni reo di un fallo da tergo nei confronti di Zamar il quale si stava involando lungo la fascia.

Nonostante l’inferiorità numerica il Real ha a disposizione grandi spazi per le ripartenze perché l’Altidona crede ancora nel poter recuperare l’incontro; quindi da un ennesimo contropiede nasce l’azione del terzo gol bianco blu. Almonti riceve palla, in posizione di fuorigioco, entra in area e viene agganciato da Spinelli. L’estremo difensore verde rosso prima dell’esecuzione del penalty viene sostituito da Pagliarini il quale però non riesce ad evitare la terza segnatura.

Il Real Centobuchi sembra non essere pago del risultato e affonda ancora i colpi nella difesa dell’Altidona; ci prova anche Baldassari dal limite dell’area ma Pagliarini è attento e para. All’82’ incredibile batti e ribatti davanti alla porta di Pezzoli ma la difesa ospite riesce a ricacciare l’offensiva dell’Altidona e sul contropiede Del Toro, dopo essersi liberato di due difensori tenta la conclusione dal limite che termina sul fondo.

Dopo 4 minuti di recupero termina l’incontro e risultato a parte il plauso va a tutti i 22 in campo, che nonostante le condizioni quasi proibitive hanno dato vita ad una bellissima partita.

Unica nota negativa, ormai da qualche gara a questa parte, l’arbitraggio insufficiente del signor Ceteroni che ha danneggiato entrambe le squadre con le sue decisioni alquanto discutibili; una su tutte l’espulsione in blocco di mezza panchina con mister Di Michele, il guardalinee e il difensore Gabrielli costretti a finire anzitempo negli spogliatoi.

Altidona – Real Centobuchi 1-3

Altidona

Spinelli (62′ Pagliarini), D’Amico, Tirabassi, Del Prete, Vagnoni, Zamar, Palloni, Fuschi (46′ Mentili), Giacinti, Sbattella, Acquaroli. Libbinori, Trevisani, Specchia, Nardini, Beni.

Real Centobuchi

Pezzoli, Ciabattoni, De Cesari, Giangrossi, Traini (80′ Borraccini), Almonti, Cherici, Mandozzi, Amatucci, Baldassari, Del Toro. Vagnoni, Forlini, Gabrielli. All. Di Michele

Reti: 3′, 62′ rig. e 77′ rig. Amatucci, 52′ Mentili

Arbitro: Ceteroni di Fermo

Espulsi: Ciabattoni, Di Michele, Gabrielli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 505 volte, 1 oggi)