ASCOLI PICENO – Era stato licenziato nel mese di ottobre scorso dalla Sei Spa di Monteprandone, ora un’ordinanza del tribunale di Ascoli ordina il reintegro all’azienda di servizi elicotteristici.
Accade al dirigente sindacale S.M., messo alla porta in quanto aveva sostenuto nel passato che la Sei non avesse i requisiti per ottenere la cassa integrazione guadagni, cassa che poi il Ministero del Lavoro non aveva concesso.

L’ordinanza firmata dal giudice Boeri ha sospeso l’efficacia del licenziamento intimando all’azienda di reintegrare nel suo posto di lavoro il sindacalista.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 673 volte, 1 oggi)