Porto d’Ascoli-Pagliare 3-0

PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Marinelli, Fiorino, Sansoni, Filipponii Se (76′ Straccia), Induti A, Piergallini, Di Girolamo (78′ Scacchia), Maurizi, Di Filippo, Perozzi, Orefice (82′ Rocchi A). A disposizione: Induti M, Pasqualini, Berganzi, Sgattoni. Allenatore: Deogratias.

PAGLIARE (3-5-2): Cicconi, Cestini, Fioravanti M, Aloisi (46′ Fioravanti A), Ciribè, Nespeca, Konica H (59′ De Bernardinis), Chiappini, Seghetti (88′ Di Nicolò), Pierantozzi, Castelli. A disposizione: Konica S, Zebri, Ottaviani, Filiaci. Allenatore: Pierantozzi.

ARBITRO: Piersimoni di Macerata.

MARCATORI: 4′ Di Filippo, 60′ Di Filippo, 75′ Maurizi.

NOTE: espulso all’84’ Fioravanti A. per gioco scorretto.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Irresistibile. Il Porto d’Ascoli piega, senza mezze misure, il quotato Pagliare con una prestazione da incorniciare. Tanta la determinazione messa in campo dagli undici di mister Deogratias.

La gara non offre molte occasioni, lo spettacolo scende dal cielo quando il manto sintetico del Ciarrocchi si ricopre di bianco.

Sono i locali a passare in vantaggio dopo solo 4′ dal fischio di inizio. Di Girolamo conquista un angolo, dopo che Cestini devia il suo cross. Dalla bandierina Perozzi pennella un traversone, testa di Filipponi prima, Di Filippo di nuca accompagna poi in rete.

Orefice al volo manda di poco a lato. Bisogna attendere il 28′ per vedere il Pagliare in azione. Incursione in area di Cestini, Marinelli intercetta la traiettoria ma la palla si stampa sul palo esterno. Al 37′ il duetto tra Pierantozzi e Cestini finisce con il primo a calciare alto sopra la traversa. Quasi allo scadere Marinelli si oppone a Pierantozzi.

Nella ripresa sono i locali a farsi pericolosi con Konica, la conclusione lambisce il palo. Ma al 60′ giunge il raddoppio locale. Dalla destra Di Filippo vede uscire Cicconi in scivolata, riesce con genialità a far passare la sfera sotto le gambe, poi giunto sul fondo infila il diagonale a porta sguarnita.

Al 62′ Orefice su punizione costringe Cicconi a parare in due tempi. È la mezz’ora quando il Porto d’Ascoli cala il tris. Orefice serve Maurizi sull’out di sinistra, pallonetto che scavalca Cicconi. Nel finale il Pagliare rimane in dieci per l’espulsione di Andrea Fioranti, Seghetti e Nespeca cercano il gol della bandiera senza successo.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 654 volte, 1 oggi)