GROTTAMMARE – No all’accordo di programma che prevede la sostituzione del Parco Bau di zona Ascolani con un nuovo polo scolastico e soprattutto nuove volumetrie per l’edilizia al posto della Metalcavi e delle Trafilerie Lisciani (che verranno delocalizzate lungo la Valtesino): su queste basi, alcuni esponenti delle due potenziali liste civiche “Grottammare futura” e “Uniti per Grottammare” si sono incontrati mercoledì scorso, per verificare una possibile congiunzione delle rispettive proposte.

Erano presenti, in rappresentanza della lista “Uniti per Grottammare”, Luigi Santori, Antonio Bruni e Vittorio Scartozzi (gli ex Ds in rotta con il resto del partito), mentre l’altra lista civica era rappresentata da Vilone e Zazzetta (anche se è da chiarire se i due fossero presenti in rappresentanza dell’intero gruppo o se personalmente).

Sembra ad ogni modo che prossimamente le due parti si incontreranno nuovamente per analizzare altri aspetti dei rispettivi programmi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 718 volte, 1 oggi)