GROTTAMMARE – Già da diversi giorni le strade ed i negozi si sono addobbati a festa, tanto da far pensare che l’anno prossimo avremo gli alberi di natale già da settembre. Ormai da alcuni mesi anche l’associazione “Presepe vivente” sta lavorando e apportando delle novità per la prossima rappresentazione.

Nei giorni scorsi il comitato è stato contattato da Sky: «Il 26 dicembre le telecamere riprenderanno il presepe – ci spiega Fabrizio Rosati, presidente dell’associazione -, intervisteranno il Sindaco ed uno storico. Il video verrà poi riproposto nel programma “Terre da amare”, tre volte al giorno per una settimana su diversi canali: 887,869,848,906,856».

La novità più laboriosa è quella che vede stravolto il percorso: si entrerà da dove l’anno scorso era posta la capannina della Sacra Famiglia: «Abbiamo fatto questa scelta sia per dare più spazio alla capanna della Sacra famiglia, che verrà posta proprio nel Parco della Madonnina, sia per dare un vero tocco di novità al percorso, soprattutto pensando alle persone che vengono a visitare il presepe ogni anno. Questo ha portato anche diverse incognite, perché percorrendo il tragitto a ritroso, alcuni angoli risultavano scoperti».

Altra novità è quella che vede il Presepe inserito, dalle agenzie di viaggio, fra i percorsi consigliati nelle guide dei pacchetti turistici natalizi. «Siamo stati contattati dalle agenzie romane – continua Rosati – che ci ha proposto l’opportunità di inserimento come consiglio al turista, tanto che si sta pensando di avviare dei pacchetti specifici per l’anno prossimo».

La vita e il lavoro del pescatore costituirà il tema fondamentale dell’anno, è stato allestito uno scenario particolare nella zona dell’Oasi: con un grande lago e delle barche vere.

Un po’ di numeri: quest’anno il presepe avrà circa quaranta figuranti in più rispetto all’anno scorso, per un totale di 350; aumentano anche i piccoli mestieri, che sono 55: cinque in più della passata edizione. In crescendo anche le visite al sito http://www.presepeviventegrottammare.it/ : «dal dicembre 2005, è ad oggi a quota 10.715. È un segno importante, anche perché molti contatti sono arrivati proprio tramite il sito web».

Quattro saranno le famiglie che impersoneranno la Sacra famiglia: Pagani, Saccà, Casoni e Amabili, accordandosi fra loro per i turni da seguire. «Ci tengo a ringraziarle con il cuore, come anche ringrazio tutti coloro che si sono resi disponibili come figuranti. Ringraziamenti dovuti anche all’amministrazione, nel particolare al Sindaco, che ci appaga nelle richieste e non si tira mai indietro, senza dimenticare gli operai del comune sempre disponibili e attenti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 959 volte, 1 oggi)