Grottammare-Tolentino 3-0
GROTTAMMARE: Domanico, Iampieri, (71’ Napolano),Marcatili,Polenta, Oddi, Marranconi, Cremaschini, Traini, Bucchi, Bolzan (86’ Curzi), Tealdi. Allenatore: Izzotti.
TOLENTINO: Tomba, Bigoni, Savini, D’Addazio, Morbidoni, Giorgini, Rossini (75’ Dragovic), Ebeye, Valbonesi (53’Monti), Chicco, Marasca (59’ Tartabini). Allenatore: Zannini.
Arbitro: Taioli di Cesena, Assistenti: Saccomani e Serpilli di Ancona.
Reti: 72, 77’ Bolzan, 93’ Napolano.
Ammoniti: Ebeye (T), Cremaschini, Bolzan (G).
Espulsi: Savini, Dragovic (T).
Angoli: 5-3.
Spettatori: 250 circa con sparuta rappresentanza ospite.
GROTTAMMARE – Ennesimo derby stagionale, ma questa volta il Grottammare ce la fa, e riesce a cogliere tre importantissimi punti sul proprio campo (sul quale finora aveva vinto una sola volta), che lo proiettano nelle zone nobili della classifica, a soli 5 punti dalla vetta.
Dal canto suo il Tolentino cercava la prima affermazione lontano dal proprio stadio, ma ho dovuto subire un gran secondo tempo degli uomini di Izzotti, che a più riprese hanno messo sotto l’undici cremisi.
Ma veniamo alla cronaca. Nel primo quarto d’ora le due compagini si studiano, e si lotta prevalentemente nella zona mediana del campo. Il primo affondo di una certa pericolosità è una conclusione di Valbonesi al 16’, che lanciato da Rossini, conclude debolmente.
Due minuti più tardi possiamo annotare la più grande occasione per il Tolentino nell’arco dell’intero match, quando Chicco supera abilmente un paio d’avversari sulla fascia destra, e serve con uno scambio in velocità Rossini che, a tu per tu con Domanico, calcia incredibilmente al lato il diagonale del possibile vantaggio.
Bisogna aspettare il 40’minuto per vedere una conclusione degna di nota dell’undici di casa, ad opera di Cremaschini che, pescato in area da un bel cross proveniente dalla fascia sinistra di capitan Traini, calcia al volo, ma la conclusione è ampiamente sopra la traversa.
Poco dopo, al 44’ dopo l’ammonizione di Ebeye, pericolosa punizione dalla trequarti di Bolzan che, dopo l’uscita a vuoto del portiere del Tolentino Tomba, carambola pericolosamente in area su un difensore cremisi, e finisce in angolo.
Le due squadre vanno al riposo sullo 0-0, risultato fino a quel momento sostanzialmente giusto. I secondi 45 minuti si aprono con un’insidiosa conclusione a rete di Marasca al 46’, prontamente respinta dall’estremo difensore rivierasco.
Inizia la girandola dei cambi, e la partita sembra scorrere verso il pareggio senza grossi sussulti, fino a quando al 71’ il tecnico di casa non decide di giocarsi la carta Napolano, elemento che risulterà determinante.
Appena 1’ dopo infatti, il Grottammare passa in vantaggio. Cross dalla destra dello stesso Napolano, raccoglie Bolzan sul lato opposto e calcia prontamente mettendo la palla sull’angolino basso, dove Tomba non può arrivare. Sei minuti più tardi una grande giocata dell’argentino chiude la partita. Servito da Bucchi, il fantasista lascia partire una conclusione dal limite, con la sfera che prende una traiettoria imprevedibile e beffa il portiere cremisi, leggermente fuori dai pali.
L’incontro si chiude praticamente qui, anche se c’è ancora il tempo di annotare la doppia espulsione per il Tolentino ai danni prima di Savini per proteste (91’), e poi di Dragovic (94’) per una brutta entrata ai danni di Napolano.
Nel mezzo, al 93’, la terza marcatura di Traini e compagni, siglata da Napolano, lesto a ribadire a rete una corta respinta del portiere avversario su punizione di Tealdi. Finisce 3-0. Il risultato penalizza forse in maniera eccessiva l’undici di Zannini, ma è il giusto premio per la volontà di vincere dimostrata dal Grottammare nella ripresa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 816 volte, 1 oggi)