VISI 6: poco impegnato dagli avversari, con il risultato ormai in cassaforte deve arrendersi a Menichini, che sfrutta l’unica distrazione difensiva rossoblu di tutta la partita.
TINAZZI 6: Come tutti i suoi compagni di reparto, sbaglia pochissimo. Solo nel finale concede a Brizzi lo spazio per il cross che porta al gol della bandiera della Sangiovannese.
SANTONI 6,5: ripete la buona prestazione di una settimana fa contro l’Ancona. Deciso e sicuro nelle chiusure difensive, rapido e grintoso nelle ripartenze. E in più fa sfoggio di una buona condizione fisica.
PALLADINI 7: lavora una quantità industriale di palloni. Dirige la manovra e, con la sua esperienza, dà sicurezza a tutti i compagni di squadra. Quando viene sostituito tutto lo stadio si alza in piedi ad applaudirlo.
MOI 7: Vince tutti i duelli aerei contro gli attaccanti della Sangiovannese. Siamo alle solite: dalle sue parti non si passa.
CAMISA 6,5: vale lo stesso discorso fatto per Moi. Peccato sul finire conceda a Menichini, nella sua unica disattenzione, il gol della bandiera.
ROMANELLI 6: nei pochi minuti disponibili serve con un gran lancio Curiale che però spreca. Toccato duro più volte dal suo marcatore Di Bari è costretto ad uscire al 23’ del primo tempo per un risentimento muscolare alla coscia sinistra.
FERRINI 6,5: molto più incisivo in questa sua seconda apparizione dal 1′. Fa la sua parte alla grande, sfiorando persino il gol nella ripresa.
CURIALE 8: nel primo tempo spreca, complice anche un pizzico di sfortuna, due grosse occasioni. Nella ripresa si riscatta alla grande: prima sforna un assist di platino per il gol di Giorgino, poi provoca l’espulsione di Salvatori, procurandosi il rigore che trasforma. Per lui quarto gol stagionale, ma soprattutto cresce l’intesa con i compagni. Sarà il nuovo Morante?
GIORGINO 7,5: il solito lottatore in mediana. Trova anche il tempo per proporsi in avanti. Ha il merito di sbloccare il risultato, eseguendo alla perfezione uno schema provato in allenamento.
OLIVIERI 6: è sembrato in leggera crescita rispetto alle ultime apparizioni. Non è certo l’Olivieri che conosciamo, ma gli va dato atto di sacrificarsi per la squadra.
MORINI 7,5 (dal 25′): con la sua rapidità riesce a creare scompiglio nella retroguardia avversaria. Nel primo tempo serve a Curiale l’assist del possibile vantaggio; nella ripresa sigla il 3-0 dopo una grande azione personale conclusa con un tiro imparabile.
SODDIMO 6 (dal 68′): entra a risultato acquisito cercando di rendersi pericoloso sulla fascia destra.
FORO’ 6 (dal 72′): nei pochi minuti disponibili va in pressing su tutti gli avversari in possesso di palla.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 951 volte, 1 oggi)