SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nell’ultimo Consiglio comunale, riunitosi venerdì 7 dicembre, sono state approvate alcune modifiche al regolamento per la concessione in uso del complesso polivalente della Piscina Comunale “Primo Gregori”.

Sono stati stabiliti i tempi di utilizzo degli spazi acqua da dare in concessione alle 3 società sambenedettesi ( Co.ge.se, Delphinia e Pool Nuoto) garantendo più punteggi alle due società, Co.ge.se e Delphinia, che programmano un’attività natatoria agonistica voluta dalla Federazione Italiana Nuoto, rispetto alle attività del settore “Supermaster” che riguardano il settore amatoriale e federale, con finalità diverse dalle gare del settore agonistico.

FESTA DEI NONNI L’unanimità dei consiglieri dell’emiciclo ha approvato la mozione voluta dai consiglieri di An per intraprendere iniziative celebrative in occasione della Festa dei Nonni che si tiene ogni 2 ottobre. Questo giorno festivo ebbe il riconoscimento di “Festa Nazionale” il 31 luglio del 2005.

MISS ITALIA E CONCORSI DI BELLEZZA La maggioranza approva la mozione presentata dal consigliere di Rifondazione Comunista, Daniele Primavera, che vieta l’erogazione di contributi pubblici per il concorso Miss Italia da parte del Comune di San Benedetto e delle sue società partecipate, poiché il concorso sarebbe portatore di “canoni estetici sbagliati”. Approvato anche l’emendamento alla mozione, che obbliga la Giunta a non erogare contributi anche a ogni genere di manifestazioni che abbiano come fine esclusivamente la valutazione dell’aspetto fisico di una persona.

L’opposizione ha criticato la scelta della maggioranza: Bruno Gabrielli di Forza Italia rivendica il successo di un evento come Miss Italia, soprattutto per il settore turistico della città e per il ritorno promozionale che San Benedetto poteva ottenere grazie alla pubblicità nelle trasmissioni Rai. Paolo Forlì (Nuovo Psi) ha definito la mozione «triste, illiberale e proibizionista».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.720 volte, 1 oggi)