SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Verrà presentato all’inizio della prossima settimana il nuovo progetto per la messa a noma dell’impianto di videosorveglianza dello stadio Riviera delle Palme.
Come si ricorderà l’amministrazione comunale ha dovuto rimettersi al lavoro dopo il sopralluogo effettuato un mese fa dagli ispettori della Commissione di Vigilanza provinciale, che hanno chiesto lo spostamento della sala Gos (Gruppo Operativo di Sicurezza), prevista in un primo momento nella tribuna coperta laterale sud.
Il nuovo progetto è praticamente stato ultimato. I lavori, purtroppo, sono andati a rilento a causa degli accertamenti e delle pratiche da sbrigare dopo il tragico episodio avvenuto lo scorso 26 novembre, quando un operaio del Comune è morto sul posto del lavoro.
Nicola Antolini in ogni caso, dovrebbe presentarsi in Prefettura martedì prossimo. L’ingegnere comunale pare intenzionato a chiedere una proroga alla Commissione di Vigilanza.
Il termine ultimo entro il quale si sarebbe dovuto mettere a norma l’impianto di sicurezza – vale a dire il 31 dicembre – se ne sta per andare. Antolini chiederà tempo fino ad aprile. Perché così tanto? In primo luogo perché la Commissione potrebbe anche non dare una risposta prima di Natale. Il Comune dal canto suo se anche farà partire in tempi brevi il bando di gara per l’assegnazione dei lavori, dovrà aspettare un mese. Lo stesso bando infatti, per legge, deve restare pubblicato 26 giorni. Solo al 27° si potranno aprire le buste con le offerte delle varie ditte appaltatrici.
Dopodiché, e potremmo essere arrivati già alla fine di gennaio, inizieranno i lavori. Quando si concluderanno? Probabile che ci vorrà almeno un altro mese. Insomma, prima di marzo il Riviera non avrà un impianto di videosorveglianza a norma.
PROROGA SI’, PROROGA NO. Dato per scontato il parere favorevole sul nuovo progetto, quello che preoccupa – il Comune e la Sambenedettese – è un’altra questione: la Commissione di Vigilanza provinciale accoglierà la richiesta di proroga?
Difficile dirlo. Certo è che il comportamento dei tifosi della curva non sta aiutando: le continue multe per cori ed esplosioni di petardi e le relazioni negative da parte dei commissari della sicurezza non fanno il bene della Samb.
In ogni caso la Commissione ha diverse opzioni: prendere direttamente una decisione, oppure rimettersi al Prefetto o, addirittura all’Osservatorio del Viminale.
INCONTRO SINDACO-TORMENTI. Parallelamente alla questione dell’impianto di videosorveglianza c’è sempre quella che riguarda la messa a norma definitiva del Riviera delle Palme.
L’amministrazione comunale e la proprietà rossoblu continuano a trattare, nel tentativo di trovare un accordo che porti alla firma di una convenzione tra le parti. Possibile, almeno questo ha detto il presidente Gianni Tormenti, che venga fissato un altro incontro la settimana prossima.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 747 volte, 1 oggi)