SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La Torre all’Agraria? E’ una ipotesi frutto di un concorso di idee, e non è detto che si adotti questa soluzione»: ha gettato acqua sul fuoco il sindaco Giovanni Gaspari nell’incontro del bilancio partecipato, con i cittadini del quartiere Agraria di mercoledì 5 dicembre.

Il tema della Torre di tredici piani che dovrebbe sorgere in Zona Santissima Annunziata è certamente un aspetto caldo per il quartiere, anche se i numerosi residenti presenti non hanno manifestato pareri negativi rispetto alle parole del sindaco e degli altri componenti della maggioranza presenti (per il Partito Democratico il vicesindaco Antimo Di Francesco e i consiglieri Fabio Urbinati e Fernando Palestini, per i Verdi l’assessore all’Ambiente Paolo Canducci). Gaspari ha precisato che la Torre potrà essere più bassa di qualche metro perché, grazie alle modifiche del Pai (Piano Assetto Idrogeologico), l’edificio potrà essere realizzato senza una sopraelevazione, necessaria per garantire la sicurezza in caso di esondazione del Tronto.

«Ma ogni decisione passerà per il Consiglio Comunale, previo un confronto con il quartiere», ha precisato il primo cittadino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 554 volte, 1 oggi)