SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo una settimana stravagante, condita da risultati inaspettati, la tredicesima giornata del girone C di Serie C2 non ha fornito molte sorprese. Il duo di testa ha ripreso spedito la propria marcia e lo ha fatto a danno proprio di due formazioni rivierasche. Il Real Monturano ha strapazzato nel vero senso della parola la malcapitata SBT. Il risultato parla da sé: un cappotto troppo pesante quello subito dagli uomini di mister Trovarelli che sono caduti sotto i colpi dei vari Diomedi, Fatone, Melchionna e Michetti. Mai in partita i rossoblu che ora debbono dimenticare in fretta la caporetto monturanese, troppo pesante seppur nelle previsioni.

Non è andata molto meglio al Caffè Portos, che in quel di Torre San Patrizio è stata per larga parte del match in balia degli avversari, apparsi rigenerati dal nuovo mister De Souza. La Torrese, in pressing dal primo all’ultimo minuto, ha concesso veramente poco ai ragazzi di mister Caimmi, incapaci di porre un’adeguata reazione se non sporadicamente. I monteprandonesi, grazie all’estremo difensore De Nigris, in serata di grazia, hanno retto fino a pochi istanti dal termine della prima frazione di gioco agli attacchi della Torrese per poi capitolare, non prima, tuttavia, di essersi resi pericolosi in un paio di occasioni.

Nella ripresa, il raddoppio dei padroni di casa stroncava le gambe al Portos che, su calcio di punizione, subiva anche la terza rete. Ricci, dalla distanza, accorciava le distanze ma era un fuoco di paglia. La quarta rete della Torrese arrivava subito dopo e tarpava le ali agli ospiti che subivano anche la quinta rete, nell’intento di sfruttare la mobilità del proprio estremo difensore. La seconda rete, allo scadere, del Portos portava la firma di Corradetti. Una gran Torrese, quindi, che occupa meritatamente la seconda piazza e che, se giocherà con tali ritmi, potrà tranquillamente reggere il passo della capolista. Il Caffè Portos ne esce ridimensionato e deve lavorare molto anche per recuperare la forma migliore di alcuni dei suoi elementi di punta.

Chi sorride è la Virtus Samb che, quatta quatta ha messo un piede nella zona play-off. Ottima la vittoria contro un Futsal Amatrice rinforzato che tuttavia non ha avuto scampo al palaSpeca. I sambenedettesi hanno vinto senza gradi patemi d’animo: in vantaggio dopo appena cinque minuti di gioco con una splendida rete di Albertini era Talamonti a realizzare il raddoppio sfruttando al meglio un’ottima giocata di Ruggieri. Nella ripresa era Addarii a realizzare la terza rete per i sambenedettesi grazie anche ad una pregevole giocata di Fanesi. Era infine Lucidi, in contropiede, a realizzare il poker che chiudeva virtualmente il match. I laziali riuscivano ad accorciare le distanze solo nel finale con due tiri da fermo (uno su punizione, uno su calcio di rigore).

Risorge anche la Tecno e lo fa con un buon pareggio in quel di Porto San Giorgio contro una temibile Futsal che evoca brutti ricordi alla formazione rivierasca. Ad onor del vero, un pari che lascia molto amaro in bocca a Grossi & c., dato che i rossoblu, fino a due minuti dal termine, erano avanti di due reti. Ma andiamo con ordine. La Tecno recuperava il capitano Leonardo Grossi e la sua presenza si faceva sentire e come, soprattutto a livello psicologico. In panchina, causa assenza per motivi di lavoro di mister Canducci, sedeva il duo Brecciarolla – Cinciripini che non sfigurava.

Una Tecno grintosa, ordinata, riusciva a portarsi in vantaggio con un bello slalom ad opera di Bellavia. Il raddoppio portava la firma del solito Candellori, su tiro libero. Quando ormai la vittoria sembrava acquisita, un’indecisione del bravo estremo difensore Errera permetteva ai padroni di casa di accorciare le distanze con Vitali. In pieno recupero arrivava la beffa, grazie ad un tiro libero di Casturà che riequilibrava le sorti del match per il definitivo due pari non prima che Mazza buttasse alle ortiche la rete della vittoria per i sambenedettesi. Viste le premesse, in ogni modo, un buon punto. Per come si erano messe le cose, resta molto rammarico.

RECUPERO. Niente da fare per il Caffè Portos sull’ostico campo all’aperto di Montappone. Contro una squadra tutt’altro che imbattibile, i monteprandonesi hanno commesso una serie incredibile di disattenzioni difensive le quali, sommate ad una giornata no dell’estremo difensore De Nigris (ottimo invece, come sopra detto, in quel di Torre San Patrizio), hanno permesso ai padroni di casa di agguantare i tre punti in maniera insperata. In effetti, ad inizio gara, trascinati da uno straripante Angelini, gli ospiti si erano portati in vantaggio per 1-2 e sfioravano due volte la terza rete con Di Battista. Dopo di che, il black out che faceva si che il Montappone chiudesse la prima frazione di gioco in vantaggio per 4-2.

Nella ripresa, sussulto Portos che ancora con Angelini accorciava le distanze. Dopo di che, altro black out e Montappone avanti per 6-3. Gara chiusa? Non la pensava così Di Battista che prima forniva un ottimo assist a Novelli per la quarta rete monteprandonese e poi inventava la quinta rete beffando il portiere casalingo in uscita con un classico tocco sotto. Il solito Angelini completava la rimonta con un gran tiro. A tal punto, invece di insistere, il Portos riproponeva il suicidio tattico che le era costato caro in altri due momenti della gara e la frittata era servita: il Montappone si portava sul 9-6 (il settimo goal realizzato incredibilmente di testa). La settima rete, ad onor di cronaca, portava la firma ancora di Angelini: alla fine per lui la magra consolazione delle 5 reti.

Ora il campionato si ferma per un turno in vista del ponte dell’Immacolata. Si ritornerà in campo venerdì 14 dicembre. Previsto il derby tra Caffè Portos e Virtus Samb mentre la Tecno riceverà la capolista Monteurano. La SBT se la vedrà con l’Offida.

Questo il quadro completo relativo ai risultati della tredicesima giornata del girone C di Serie C2. A seguire la classifica.

Atletiko Trodika – A.B. Cascinare 8 – 0, Virtus Samb – Futsal Amatrice 4 – 2, Futsal P.S. Giorgio – Riviera delle Palme 2 – 2, Montappone – Bocastrum 6 – 2, Offida – Fontespina 3 – 4, Real Monturano – SBT FC 7 – 0, Torrese – Caffè Portos 5 – 2, Pamar Civitanova – S.Crispino 5 – 5.

RECUPERO: Montappone – Caffè Porto 9 – 7

CLASSIFICA

Real Monturano 33; Torrese 27; Montappone 23; Futsal Porto San Giorgio 22; Atl.Trodika 21; Virtus Samb 20; Bocastrum United 19; Caffè Portos, Riviera delle Palme, Atletico Bivio Cascinare 17; San Crispino 16; SBT F.C., Fontespina 15; Offida, Pamar Civitanova 11; Futsal Amatrice 7.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 939 volte, 1 oggi)