SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tre partite in otto giorni. Si chiude il girone di andata – domenica prossima la Sangiovannese, al Riviera delle Palme; mercoledì, a Potenza, il recupero della nona giornata – e si apre quello di ritorno, tra dieci giorni, in casa della Salernitana. Momento ovviamente importante per il campionato della Samb.
Il direttore sportivo Enzo Nucifora lo sa e nel pomeriggio odierno (mercoledì) ha tenuto a rapporto un gruppo di giocatori, capeggiati dai due “matusa” Visi e Palladini.
Altrettanto verrà fatto giovedì, con altri due gruppetti di calciatori. Un espediente – Nucifora vi è ricorso a più riprese dal momento del suo insediamento – per tenere sulla corda la squadra, tanto che il diesse rossoblu in proposito ha spiegato: «Dopo la vittoria sulla Juve Stabia ci siamo un po’ rilassati. Non deve più accadere. Cosa ho detto ai ragazzi? Mi sono complimentato per l’ottima prestazione con l’Ancona. Ho poi sottolineato la difficoltà delle partite che ci restano da qui a Natale. In questi 20 giorni bisogna fare una vita da atleti irreprensibile. Ci sono trasferte impegnative e i punti valgono tanti. Esigo concentrazione, “cattiveria” e massima applicazione».
NOTIZIARIO. Allenamento doppio per gli uomini di mister Piccioni. Al mattino i rossoblu hanno sudato al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli, mentre nel pomeriggio si sono spostati all’Agraria.
Fermi Galeotti e Cia – risentimento muscolare per il primo, il noto problema alla spalla per il secondo – ha lavorato a parte Alteri. Visone intanto ha ripreso a calciare anche la palla. Lentamente il centrocampista campano si sta avviando vero un completo recupero.
Giovedì pomeriggio consueta partitella in famiglia al Ciarrocchi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 675 volte, 1 oggi)