GROTTAMMARE – Prosegue la rassegna “Staccando l’ombra da terra”, promossa dall’associazione culturale Blow Up di Grottammare. Per il ciclo Etica/epica dello sport, questa sera alle 21.30 in sala Kursaal sarà proiettato He got game” di Spike Lee (USA 1998), film drammatico con Denzel Washington, Ray Allen, Milla Jovovich, Rosario Dawson.

Con la promessa di uno sconto di pena, Jake (D. Washington), condannato a vent’anni per uxoricidio involontario, ottiene sette giorni di libertà vigilata per tornare a Coney Island e convincere il figlio diciottenne Jesus (R. Allen), famoso e conteso giocatore di basket delle scuole superiori, ad accettare una borsa di studio della Big State University. Ma il figlio non gli ha mai perdonato la morte della madre e, forse, nemmeno le torture dei faticosi allenamenti a cui l’ha sottoposto fin da bambino. Undicesima pellicola di Lee, il regista si conferma essere “un fulminante moralista del mondo nero, antitradizionale predicatore della cultura sociale afroamericana contrapposta alla Gomorra dei costumi bianchi” (Roy Menarini).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 598 volte, 1 oggi)