RIPATRANSONE – La sconfitta di due settimane fa contro la Jrvs (2-0) e il pareggio interno con il Monsampolo (2-2) hanno fatto scendere di qualche posizione il Ripatransone, ora al sesto posto con 19 punti a una sola lunghezza dalla zona play off.
Niente paura però. Il primo pari della stagione infatti sembra tutto sommato soddisfare giocatori e società. «Pareggiare una partita oramai persa è un buon segno» sintettizza mister Riccardo Leli. «Meritavamo qualcosa in più anche se alla fine il risultato è giusto. I miei ragazzi hanno capito che nel calcio ci stanno anche di queste situazioni: bisognerà farne tesoro».
E sabato la grande sfida con il Pagliare, reduce da due sconfitte consecutive che gli sono costate il primato. «Le partite sono tutte importanti, non possiamo concederci pause e distrazioni. Spero in una bella partita, combattuta e corretta. Ci auguriamo di portare a casa un risultato positivo».
Quanto alle ambizioni della sua Ripa, il tecnico amaranto è categorico: «Vogliamo raggiungere il prima possibile la salvezza, ma sappiamo che non sarà facile. Stiamo facendo bene, è vero, però crearci illusioni potrebbe danneggiarci poiché la classifica è molto corta e diverse squadre si sono rinforzate nel mercato di novembre».
Contro il Pagliare torna disponibile Piatti. Dovrebbero farcela anche Albanesi e Amadio, usciti malconci dalla sfida della settimana scorsa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 847 volte, 1 oggi)