ANCONA – Sergio Schiavoni si appella alle assenze di rilievo della sua compagine (Fanucci, De Sousa e Mastronunzio a mezzo servizio), negando che ci sia stata supponenza in campo da parte della sua Ancona: «Macché – replica il presidente biancorosso – nel secondo tempo siamo stati sempre sotto la porta della Samb. Peccato che offriamo le prestazioni peggiori sempre contro le squadre più modeste».
Mister Francesco Monaco d’altro canto non è il ritratto della felicità. L’allenatore dorico commenta: «Il risultato ci ha deluso molto, la prestazione fino a un certo punto. Nel primo tempo la Samb non ha fatto granché. Nel secondo ha meritato il pareggio, anche perchè noi non riuscivamo più a gestire il possesso di palla. Ma non c’è stata presunzione da parte nostra, noi una Samb così ce l’aspettavamo. Soprattutto per l’intensità mostrata a centrocampo. Se le partite non vengono chiuse quando è il momento buono – è l’amara sintesi dell’allenatore biancorosso – poi se ne pagano le conseguenze».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 982 volte, 1 oggi)