Porto d’Ascoli-Acquaviva 2-2
PORTO D’ASCOLI (3-4-1-2): Induti M, Piergallini F, Sansoni, Rocchi A (83’ Grilli), Novelli, Induti A, Fiorino (79’ Scacchia), Maurizi, Di Filippo, Perozzi, Orefice (77’ Di Girolamo). A disposizione: Filipponi, Piergallini R, Sgattoni, La Riccia. Allenatore: Deogratias.
ACQUAVIVA (3-5-2): Vagnoni, Casagrande (76’ Grilli), Parigiani, Deogratias, Ciccolini, Mozzoni, Troiani, Traini R (82’ Olivieri F), Cavazzini (90’ Neroni), Spina, Rossetti. A disposizione: Traini P, Olivieri M, Palestini, Pierantozzi. Allenatore: Mascitti.
Arbitro: Del Rosso di Fermo.
Marcatori: 38’ Di Filippo, 41’ Rossetti (A), 52’ Cavazzini (A), 54’ Di Filippo.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Porto d’Ascoli raccoglie un punto nel derby con l’Acquaviva. Ma quanta sofferenza per la formazione di mister Deogratias, per nulla soddisfatto dopo il 90′ per la mancanza di mordente palesata dalla sua squadra. Un plauso di contro ai ragazzi di mister Mascitti, che hanno sciorinato un buon calcio con velocità e palla a terra.
Gli ospiti subito in avanti con Rossetti, in area sgancia Cavazzini che costringe Marco Induti a salvarsi in corner. Dalla bandierina lo stesso numero 9 ospite di testa mette tra le mani del portiere. Al quarto d’ora, Deogratias al limite dell’area manda alto.
I locali si fanno notare al 18’ con un angolo battuto da Orefice, in mezzo per Perozzi: tiro deviato in corner. Scocca il 33’ quando Maurizi su punizione sfiora il palo. Ma al 38’ ecco il vantaggio locale. Dopo una azione corale partita dai piedi di Perozzi, proseguita da Sansoni e Orefice, giunge a Di Filippo che salta Vagnoni e deposita in rete.
La gioia dura poco perché al 41’ l’Acquaviva riporta le sorti in parità. Su una punizione Rossetti si infila in area beffando Induti. Al 44’ Perozzi si fa rubare palla da Spina che a pochi passi da Induti gli calcia addosso.
Nella ripresa il Porto d’Ascoli prova a fare sua la gara ma la determinazione ospite è maggiore. Al 48’ conclusione al volo di Andrea Rocchi, Vagnoni blocca. Poco dopo gli aranciocelesti vanno in vantaggio. Sugli sviluppi di una punizione, è Cavazzini a infilare in diagonale Induti.
Trascorrono 2’ e giunge il pari. L’arbitro vede una irregolarità commessa da Traini R ai danni di Fiorino in area. Assegna il calcio di rigore. Sul dischetto va Di Filippo, il tiro è respinto da Vagnoni, sulla respinta lo stesso Di Filippo insacca.
Al 67’ punizione da 25 metri di Deogratias, Induti si distende ma allontana corto, Cavazzini a pochi passi manda alto. Capovolgimento di fronte, Orefice su cross di Sansoni manda fuori. Al 40’ Scacchia serve Di Girolamo, di testa alza troppo la sfera. Al 91’ pallonetto di Di Girolamo, Vagnoni con un colpo di reni devia in angolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 423 volte, 1 oggi)