FERMO – «Misurare significa mettere in relazione tra loro più grandezze fisiche, una delle quali é scelta come grandezza di riferimento per caratterizzare l’unità di misura. L’uomo, nel corso della sua storia, ha sempre avuto il bisogno di misurare oggetti»; spiega così la misura il professor Giuseppe Conte, dell’Universitá Politecnica delle Marche (Palazzo Brunforte).

Ed è proprio insieme all’Università Politecnica delle Marche, all’Istituto Montani di Fermo e all’Ente Universitario del Fermano che Mauro Oronzo ha avuto modo di allestire questa grande esposizione, dedicata alle misure antiche, inaugurata il 24 novembre, e che rimarrà aperta fino al 21 dicembre 2007, presso l’Aula Magna dell’Università Politecnica delle Marche.

«La mostra “La misura delle cose” – continua il professor Conte – esibendo gli oggetti della collezione storica dell’Istituto Montani di Fermo e della collezione privata “Misurando”, dell’ingegner Oronzo Mauro, si propone non soltanto di illustrare l’evoluzione tecnologica del settore degli strumenti di misura, ma anche di testimoniare come questa sia stata recepita dalla società civile nelle sue varie attività, andando ad accrescere un patrimonio di conoscenze e competenze diffuse».

«La sede espositiva e gli enti organizzatori – spiega il dottor Mauro Oronzo – conferiscono a questa esposizione un prestigioso significato scientifico ed istituzionale degno di un grande evento».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 473 volte, 1 oggi)