SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «E’ mancata la determinazione, o meglio, la cattiveria delle ultime giornate: ci siamo lasciati imbrigliare dalla rete della Massese».
Il presidente della Samb Gianni Tormenti accoglie in maniera tutto sommato positiva il pari interno contro la squadra di mister Giannini: «Il risultato è giusto, avevamo di fronte una squadra in salute che era venuta qui per il pareggio. Abbiamo compiuto un passo indietro rispetto al recente passato? Io dico di no, come pure non penso che la squadra ricadrà nelle paure di prima. Ogni partita presenta le sue difficoltà, guardiamo anche ai risultati maturati nella giornata odierna difficile. Dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno: dopo due partite 4 punti non sono pochi. Andiamo avanti con umiltà: stiamo diventando una squadra da battere».
Quanto a Soddimo, espulso per la seconda volta da inizio anno, Tormenti taglia corto: «Valuteremo in settimana se prendere delle decisioni. Non è questo il momento di parlarne. I ragazzi sanno che in campo devono mantenere un atteggiamento corretto, le proteste e i falli di reazione non sono accettati dalla società perché non portano a nulla».
Da ultimo una battuta sull’Ancona, prossimo avversario: «L’accoglienza poco carina dello scorso maggio? Sarò presente, ci mancherebbe: non sono queste le cose che mi terranno a casa. Certi episodi possono succedere, ma ritengo che non pregiudicheranno il comportamento del pubblico».
LUNEDI’ INTENSO. Giornata piena di impegni quella di lunedì per la famiglia Tormenti. In mattinata il presidente Gianni, accompagnato dal direttore sportivo rossoblu Enzo Nucifora raggiungerà Coverciano, dove le 90 società di Serie C parteciperanno all’Assemblea di Lega.
All’ordine del giorno la modifica di 17 articoli dell’attuale Statuto della Lega di C per adeguarlo al nuovo Statuto Federale e l’elezione di 8 nuovi consiglieri, 4 per la C1 e altrettanti per la C2, che dovranno subentrare a quelli che hanno visto le società di appartenenza promosse in serie B o retrocesse in serie D.
In proposito il presidente rossoblu ha detto: «Io consigliere? In futuro ci penseremo, per il momento no. Quanto alle nostre rimostranze in merito agli arbitraggi finora sfavorevoli non ne parleremo. Stiamo comunque portando avanti il dossier sugli arbitri, più avanti lo presenteremo».
Nel pomeriggio di lunedì il responsabile Marketing e comunicazione rossoblu Marcello Tormenti sarà in Comune, dove verrà avviato un tavolo di lavoro per arrivare a stipulare una convenzione pluriennale tra l’amministrazione e la proprietà della Samb Calcio in ordine alla messa a norma dello stadio Riviera delle Palme.
Parteciperanno all’incontro il consulente per la sicurezza della società rossoblu, l’ingegnere Daniele Boaretto, e l’architetto Luigina Zazio, responsabile del nuovo Piano regolatore del Comune.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.006 volte, 1 oggi)