SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giuseppe Giannini è soddisfatto. La sua Massese al Riviera ha ottenuto il settimo risultato utile consecutivo: «Sono già diverse domeniche che concediamo poco ai nostri avversari: questo spiega il motivo per il quale abbiamo preso solo due gol. Vorremmo continuare su questa strada, il campionato è difficile e anche oggi la partita non è stata facile».
A chi gli chiede se la sua squadra si sia accontentata, Giannini replica: «Questa parola non la conosco. Abbiamo cercato di imporre il nostro gioco, i primi 15’ mi sembrava ci stessimo riuscendo, la Samb era nervosa, forse ci temeva. Dopo è stato un match equilibrato, a parte l’occasione di Cangi e il colpo di testa di Camisa nulla. Noi comunque eravamo meno brillanti del solito. Ci può stare un pizzico di appagamento dopo la sosta e l’impegno di Coppa Italia a Sassuolo».
Poi una battuta sul suo ritorno a San Benedetto: «Fa sempre piacere tornare in una piazza dove uno è stato, anche se per poco tempo. Ma qualche amico ce l’ho ancora».
Sorridente anche l’altro ex dell’incontro, Mahamet “Papi” Diagouraga: «Il pari è giusto, è stata una partita equilibrata. Stiamo vivendo un buon momento, se continuiamo così ci salveremo senza problemi. La Samb? non mi aspettavo non ci fosse più Ugolotti, ma il calcio è così. La mia ex squadra penso si salverà: ha buoni giocatori, cresceranno».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 750 volte, 1 oggi)