Mail Express San Benedetto-Itas Montorio 3-1
MAIL EXPRESS: Timpanaro 10, Laraia 12, Gaspari 11, Faraone 8, Jurewicz 19, Della Nina 22, Raffaelli, Grigolon, Rossetti, Caucci, Piccirillo, Ciancio (L). Allenatore: Brutti.
ITAS MONTORIO: Del Proposto 13, Eleuteri 2, Gasparet 7, Marcacci 3, Medori 3, Porcinari 9, Azemi, Cini (L), Di Gesualdo, Galantini, Persiani, Triponi. Allenatore: Pangarov.
Arbitri: Carcione e D’Angelo di Roma.
Parziali: 22-25, 25-21, 25-15, 25-17.
Durata set:  29′, 28′, 23′, 22′.
Note: prima della partita osservato un minuto di silenzio in onore del soldato italiano Daniele Paladini morto questa mattina in Afghanistan.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ecco, finalmente, la Mail Express più bella della stagione. Dopo due set di autentica sofferenza la formazione sambenedettese è riuscita a scrollarsi di dosso le paure e le preoccupazioni che finora l’avevano accompagnata, asfaltando un’Itas Montorio per quasi un’ora degnissima rivale.
Tre punti fondamentali per i rossoblu che altrimenti avrebbero perso ulteriore terreno dalle zone alte della graduatoria. Il PalaSpeca si conferma amico: terza vittoria in altrettanti incontri.
Novità, come previsto, nello starting six dei padroni di casa, con coach Brutti a dare fiducia all’ex giallonero Laraia. La Mail Express, consapevole di avere un solo risultato a disposizione, parte male. In un amen gli ospiti sono avanti 5-2 e comandano le operazioni fino al 16 pari firmato da Jurewicz, autentico trascinatore sin dall’avvio.
Della Nina, il palleggiatore italo-brasiliano arrivato da poco più di una settimana in riva all’Adriatico, fatica. Si va comunque avanti punto su punto fino al 22 pari, poi un muro di Gaspari fuori scatena le proteste locali. Il nervosismo sale ed è deleterio per San Benedetto che si fa murare due volte: Montorio porta a casa il primo set.
Nel secondo parziale la Mail Express parte contratta. L’equilibrio regna fino all’11 pari, poi il solito Jurewicz guida i rossoblu che si portano avanti 16-12. Il vantaggio marchigiano aumenta fino al 21-15, gli ospiti provano a reagire ma San Benedetto oramai è imprendibile.
Ecco allora cominciare un’altra partita: Della Nina torna a esprimersi sui suoi livelli, Laraia, Timpanaro e Gaspari crescono in maniera evidente. Ottimo pure Jurewicz, che risulta prezioso in tutti i fondamentali. Due set quasi in fotocopia il terzo e il quarto, con Montorio incapace di reagire allo strapotere rossoblu. Che sia l’inizio di un nuovo campionato per la squadra di Brutti?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 654 volte, 1 oggi)