SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tre nomi sul taccuino di Enzo Nucifora: l’attaccante Luis Maria Alfageme, il difensore Daniele Fortunato e l’esterno di centrocampo Giuseppe Morfù. Anche se all’apertura del mercato di riparazione manca più di un mese, la Samb ha già posto le basi per apportare eventuali modifiche all’organico.
Il direttore sportivo rossoblu non si nasconde – «Stiamo facendo dei sondaggi, dei pour parler amichevoli per non farci trovare impreparati. Conosco dei giocatori e stiamo verificando la loro disponibilità» – ma preferisce gettare acqua sul fuoco: «Non c’è nessuna trattativa in piedi, smentisco che l’esistenza di un interesse preciso nei loro confronti, anche perché non sono solito scavalcare i presidenti. Se e quando vorrò prendere questi giocatori parlerò direttamente con Sogliano (presidente del Pescara, nda) e Silvestrini (presidente del Perugia, nda)».
«E comunque – continua Nucifora – vanno prima valutati due aspetti: se veramente ci serviranno determinati ritocchi e, soprattutto, l’eventuale disponibilità delle squadre in questione. Io dico che alla Samb servirà due, massimo tre rinforzi, mica sette-otto. L’aria è cambiata, la squadra ha iniziato a vincere. Prima in due partite battevamo sì e no cinque calci d’angolo, adesso facciamo cinque gol. Sono segnali importanti».
Poi la sintesi: «Non possiamo permetterci di parlare di mercato quando prima di Natale restano sei partite da giocare: diciotto punti a disposizione sono tanti. Se non ne racimoliamo che facciamo? Ci vogliono i risultati. Siamo solo all’inizio della salita, la vittoria del Potenza sul Martina nel recupero di mercoledì scorso ha alzato parecchio la quota salvezza. Adesso vengono banchi di prova più difficili di Juve Stabia e Cisco Roma, vediamo come risponde la squadra. Poi valuteremo se e in quale reparto intervenire».
Non manca la consueta spruzzata di ottimismo: «Siamo tutti molto concentrati, stiamo cercando di creare una famiglia, che lavora dalla mattina alla sera per centrare il nostro obiettivo. La società e tutto lo staff è vicino alla squadra. Dobbiamo rimanere coesi come stiamo facendo ora. Anche il pubblico ci deve dare una mano: speriamo ci segua sempre più numeroso».
Infine una battuta sulla Massese: «Un avversario in grande forma, una squadra quadrata, ostica, anche fortunata, visto che ultimamente le sta girando tutto per il verso giusto».
KROL. Primi giorni di allenamento per la punta polacca. Il diesse Nucifora ha ribadito che lo staff tecnico rossoblu si prenderà almeno altre due settimane di tempo prima di esprimersi sul giocatore e valutarne un eventuale tesseramento.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 939 volte, 1 oggi)