SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’immigrazione è una questione che necessita di nuove metodologie per essere affrontata. Per questo motivo venerdì 30 novembre a Porto d’Ascoli, presso il PalaIdea, il centro polivalente per gli immigrati, si terrà il convegno “La rappresentazione dei migranti. Tra costruzione del nemico e percezione della sicurezza”.

Un titolo particolare, quasi provocatorio per una vera e propria giornata di formazione composta da varie sessioni tematiche in cui docenti delle università di Macerata, Bologna, Milano, Roma e Trento affronteranno tutti gli aspetti della problematica, quindi l’assimilazione culturale, le rappresentazioni mediatiche e la costruzione del nemico, la percezione della sicurezza, le politiche migratorie in Europa e infine l’evoluzione delle politiche migratorie nella provincia di Ascoli Piceno e la progettazione di un coordinamento tecnico-territoriale per lo studio dei fenomeni migratori.
L’incontro è organizzato dall’Università di Macerata in collaborazione della Provincia di Ascoli e il Consorzio Universitario Piceno.
Saranno presenti all’incontro il preside della Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Macerata Francesco Adornato, il presidente della Provincia Massimo Rossi, l’assessore provinciale alla Formazione Professionale Emidio Mandozzi, l’assessore provinciale alle Politiche Sociali Licia Canigola e il sindaco di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 397 volte, 1 oggi)