SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Era da tempo sotto l’occhio attento di alcuni residenti, quell’appartamento di via Sabotino, una traversa della centralissima viale De Gasperi. Avevano notato dei movimenti strani e un continuo andirivieni di persone mai viste.
I Carabinieri, allertati da una segnalazione, martedì mattina decidono di fare una visita all’appartamento; non fanno in tempo a suonare il campanello che assistono a una fuga generalizzata da film d’azione.
Persone che si arrampicano sui balconi, che saltano dalle basse finestre e che scappano via. Alla fine il bilancio è di due persone fuggite e di un uomo e una donna arrestati dopo i controlli di rito.
Entrambi nigeriani, sono giovani e hanno rispettivamente 25 e 23 anni di età. Sul ragazzo pendeva un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emanato dalla prefettura di Verona nel novembre del 2005; la donna invece aveva un provvedimento di espulsione ancora più datato, emanato dalla prefettura di Ancona nel giugno del 2005.
Ora sono in corso gli accertamenti del caso sulla proprietà dell’appartamento e sul contratto di affitto. Se dovessero risultare delle irregolarità, potrebbero profilarsi delle accuse per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 977 volte, 1 oggi)