SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo una lunga trattativa, lunedì 12 novembre è stato sottoscritto il primo accordo integrativo aziendale quadriennale della PicenAmbiente. Interesserà i 200 dipendenti della società pubblico-privata che si occupa della gestione dei rifiuti, degli impianti di depurazione e del canile comprensoriale.
Il nuovo strumento contrattuale ha la finalità di migliorare la produttività, l’efficienza dell’azienda e la qualità dei servizi a favore dei cittadini e dei Comuni.
Questi obiettivi dovranno essere perseguiti tramite dei meccanismi per incentivare la co-responsabilizzazione dei dipendenti al miglioramento delle performance generali dell’azienda, secondo principi di equità, imparzialità, correttezza, non discriminazione, tramite dei premi di produttività basati su parametri e obiettivi raggiunti.
Sono stati siglati altri due importanti accordi aziendali, uno sulla liquidazione del compenso per la qualità della prestazione riferito agli anni 2001/2006, l’altro relativo alla concertazione del contingentamento minimo dei servizi in caso di sciopero.
Le rappresentanze sindacali coinvolte nella contrattazione (Fit/Cisl, Fp/Cgil) e il presidente dell’azienda Federico Olivieri hanno espresso la loro soddisfazione per l’accordo raggiunto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 501 volte, 1 oggi)