SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo scorso settembre aprì la goleada che il Pescara inflisse alla Samb. Ora la società di Viale dello Sport lo vorrebbe con sé. Luis Maria Alfageme, attaccante argentino di La Pampa, è il primo nome sul taccuino del direttore sportivo Enzo Nucifora, che fino a poco tempo fa lavorava proprio in Abruzzo, sponda biancazzurra.
Nucifora sabato scorso ha avuto un incontro con il procuratore della 23enne punta di proprietà del Brescia – che in Italia ha già vestito le maglie di Acireale e Cremonese – Gianluca Marino. A tale proposito lo stesso ds rossoblu confida: «La trattativa è in piedi ma nutro dei dubbi sulla tenuta caratteriale del ragazzo. Di recente ha avuto dei problemi familiari che non vorrei ne condizionassero il rendimento. Dobbiamo essere sicuri che è ancora il giocatore che conosciamo, uno in grado di decidere le partite e in possesso di grosse qualità tecniche; sennò non se ne parla».
ALTRI NOMI. Nucifora negli ultimi giorni ha sondato il mercato a 360°, grazie anche agli osservatori rossoblu Egidio Papi, Francesco Nocera e Italo Schiavi, con questi ultimi due tornati a lavorare per il club di Viale dello Sport proprio di recente.
E proprio con loro nel tardo pomeriggio di lunedì il diesse ha tenuto un summit di mercato in sede. Lo stesso Nucifora ci tiene a precisare: «Ci auguriamo tutti che la Samb attuale confermi quanto fatto vedere contro la Juve Stabia. Vorrebbe dire che dovremo fare solo degli interventi minimalisti. Siamo comunque pronti a qualsiasi tipo di intervento».
Due i nomi venuti a galla negli ultimi giorni: quelli del difensore del Pescara Daniele Fortunato e dell’esterno di centrocampo Giuseppe Morfù. «Sul primo la vedo dura – replica Nucifora – visto che io stesso gli feci sottoscrivere un biennale con il club abruzzese. Quanto al secondo prima di prendere un tornante dovremo pensarci bene. Ne abbiamo ben sette in organico».
Ma se Cia e Soddimo dovessero confermarsi sui livelli assai mediocri di questo avvio di campionato, per il giocatore del Perugia – che peraltro Nucifora ha avuto alle sue dipendenze nelle avventure a Chieti e Avellino – quella rossoblu potrebbe rivelarsi molto più di un’ipotesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.179 volte, 1 oggi)