Joints San Benedetto–Adriatica Porto Recanati 84-82
BASKET CLUB: Ciardelli 15, Martinez 14, Valori 5, Mattioli 24, Zattin 13, Falà 5, Ciccorelli 8, Bolognesi, Camerano, Bruni. Allenatore: De Santis
ADRIATICA PORTO RECANATI: Barontini 8, Quarchioni 3, Monaci 11, Giampieri 26, Palanca 12, Scaladozzi 5, Malatini 17, Attili, Bianchi. Allenatore: Filippetti.
Arbitri: Borri e Dionisi
Parziali: 23-20, 35-48, 55-64
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande prova del Basket Club San Benedetto che risale dal baratro (-17) e schianta Porto Recanati, secondo in classifica, in un finale al cardiopalma.
I ragazzi di coach De Santis si sono imposti per 84-82 nella decima giornata del campionato di serie C2. Quinta vittoria consecutiva che consente alla società del presidente Valori di salire al terzo posto in classifica, a quota 14 punti. E questo nonostante un Valori febbricitante e Ciardelli e Martinez menomati da infortuni muscolari.
«Nel momento peggiore ho detto ai ragazzi di difendere e tirare come sappiamo: se poi avremmo perso lo stesso sarebbe stato merito dei nostri avversari – spiega l’allenatore del Basket Club San Benedetto, Sergio De Santis – La squadra ha avuto una grande reazione d’orgolio e devo dare merito a tutti per questa bellissima vittoria».
Primo quarto con il Basket Club che si affida alle iniziative di Mattioli e Valori, mentre gli ospiti replicano con la loro arma migliore, il tiro da tre (23-20). Sono sei bombe in fila di Porto Recanati firmate Giampieri e Palanca a segnare il primo “strappo” del match, con i rossi che vanno al riposo sul +13, 48-35.
Un piccolo infortunio a uno dei due arbitri ritarda l’inizio del terzo tempo, ma non sembra che la cosa porti beneficio ai padroni di casa. I recanatesi arrivano sul +17 (54-37) dando l’impressione di aver chiuso il match. E’ a questo punto che il Basket Club cambia pelle. Una difesa aggressiva toglie ossigeno agli ospiti, mentre cinque punti in fila di Mattioli sbloccano l’attacco.
Una tripla di Ciardelli chiude il quarto riportando il team del presidente Valori a -9 (55-64). I rossoblu non si fermano, mentre l’Adriatica non riesce a trovare tiri facili. Mattioli mette la tripla del -1 (74-75), e Ciardelli il libero del pareggio, 75-75. Dopo una magia di Martinez, Zattin porta il Basket Club avanti, 80-79, ma una tripla di Malatini gela il PalaSpeca a meno di un minuto dalla fine (80-82).
Ancora un incontenibile Martinez infila in velocità la difesa ospite depositando a canestro e guadagnando anche il tiro libero supplementare che dà il nuovo vantaggio, 83-82. Ultima possibilità per l’Adriatica, ma la difesa sambenedettese è implacabile e Mattioli può rubare la palla e porre il sigillo dalla lunetta sulla vittoria (84-82).
Il prossimo turno vedrà i rivieraschi di scena sul campo dell’Apra Jesi. L’appuntamento è per sabato 24, con inizio alle ore 21.15.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)