Porto d’Ascoli-Offida 2-0

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Induti M, Piergallini, Sansoni, Filipponi Se (65′ Rocchi A), Novelli, Induti A, Fiorino (87′ Quondamatteo), Maurizi, Di Filippo (84′ Di Girolamo), Perozzi, Orefice. A disposizione: Filipponi Si, Rocchi I, La Riccia, Sgattoni. Allenatore: Deogratias

OFFIDA (4-4-2): Simonetti, Sacripanti, Giorgi, Spina G, Almonti N (62′ Volponi), Carfagna, Sherif (47′ Celestini), Spina A, Ciotti (76′ Perozzi), Marcelli, Giudici. A disposizione: Paolini, Ciccanti, Corradetti, Almonti G. Allenatore: Alesiani

ARBITRO: Tassi di Jesi

MARCATORI: 57′ Filipponi Se, 85′ Perozzi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Porto d’Ascoli e Offida non si sono risparmiate dando prova di carattere e resistenza. Solo nella ripresa i biancocelesti hanno rotto l’equilibrio grazie ad un avversario più intraprendente che si è scoperto al momento opportuno.

La gara è povera di occasioni poiché le due squadre si sono affrontate a centrocampo. All’8′ traversone centrale di Spina G. per Marcelli il quale si allarga sulla destra ma prende male la mira. Intorno al 22′ punizione di Perozzi, Simonetti allontana con i pugni.

Si chiude qui il primo tempo, le due compagini hanno speso molte energie intente a costruire trame di gioco il più delle volte intercettate dalle rispettive difese.

Nella ripresa è l’Offida ad osare maggiormente e il Porto d’Ascoli ne ha approfittato gelando gli avversari. Al 51′ Ciotti invita il neo entrato Celestini il quale serve Giudici, velenoso diagonale che taglia tutta l’area difesa da Marco Induti.

Ma 6′ più tardi i locali passano in vantaggio. Perozzi su punizione costringe Simonetti a rinviare corto, sulla respinta rovesciata di Sergio Filipponi e palla in rete. Al 62′ cross basso di Sergio Filipponi dalla sinistra, Orefice al volo manda di poco a lato.

Allo scoccare dell’85’ giunge il raddoppio del Porto d’Ascoli che chiude definitivamente i giochi all’Offida. Angolo a rientrare sul primo palo di Perozzi che festeggia nel migliore dei modi il suo rientro dopo un calvario durato 4 mesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 800 volte, 1 oggi)