in edicola su Sambenedettoggi.it sabato 17 novembreSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Potrebbe essere lo slogan che accompagnerà il circolo di poker sportivo Riviera delle Palme Hold’em.

Nei giorni di sabato 17 e domenica 18 novembre, infatti, il gruppo sambenedettese parteciperà alla prima tappa del Cith (campionato italiano Texas Hold’em), che si disputerà a Servigliano, per la fase regionale del torneo di poker sportivo che poi, successivamente, assegnerà il titolo nazionale di categoria.

Il circolo sambenedettese, che si è costituito di recente (soltanto lo scorso 14 ottobre), ma che è tutt’ora in fase di grandissima espansione, parteciperà con ben ventisette giocatori, che si sono qualificati per l’appuntamento serviglianese attraverso tornei satellite o regionali.

Gli incontri relativi alla fase marchigiana dureranno ben otto mesi, nel corso dei quali si disputeranno otto manifestazioni sportive simili.

Gli incontri serviranno per stabilire, alla fine, il nome del campione regionale, che poi sfiderà tutti gli altri campioni regionali italiani a Sanremo, durante un week end che dovrà decretare il nome del campione italiano.

Ma non finirà qui: i campioni regionali, il prossimo mese di luglio, si recheranno a Las Vegas per disputare le Wsop, acronimo che sta per World Serie of Poker, che è il campionato mondiale di poker sportivo. Addirittura, in quest’occasione, il buy-in, ovvero la somma da pagare per partecipare alla gara di poker sportivo, sarà di 12 mila dollari.

L’appuntamento di Servigliano, assieme alle altre gare regionali, sarà ad ogni modo seguito da moltissimi mezzi di comunicazione nazionali, a partire dalla Gazzetta dello Sport e dal suo sito internet Gazzetta.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 775 volte, 1 oggi)