SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da un anno e mezzo la zona 12 dell’Azienda sanitaria regionale (cioè l’ospedale civile Madonna del Soccorso) può acquistare una nuova Tac. Ma il macchinario medico, se tutto va bene, arriverà solo nella primavera del 2008. Perché? Lo spieghiamo brevemente: la gara al ribasso fra le aziende venditrici è ancora in corso e ci sono tempi tecnici lunghissimi; Dio non voglia, ci potrebbero essere anche ricorsi, che manderebbero tutto alle calende greche. E’ quanto afferma il direttore della zona 12 Giuseppe Petrone, con un’espressione che la dice lunga sulla sua impotenza di fronte a una situazione del genere.
Infatti questi intoppi, queste lungaggini, farraginosità hanno del paradossale. Perché i soldi per acquistare la Tac e un’apparecchiatura radiologica di base per il nuovo Pronto Soccorso ci sono già, grazie al finanziamento della Fondazione Carisap e alle economie fatte dalla direzione sanitaria su alcune spese precedenti.
Ma la Tac non c’è ancora e Petrone alza le braccia. Anzi, la Tac che c’è ora è rotta da giorni, e i cittadini che dovrebbero usarla sono costretti ad andare ad Ascoli. Entro una settimana dovrebbe essere riparata, dicono dall’ospedale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.829 volte, 1 oggi)