SPINETOLI – I Carabinieri di Monsampolo lo tenevano d’occhio da tempo per i suoi movimenti e per le sue frequentazioni sospette. A.S., 21 enne incensurato residente a Spinetoli, è stato arrestato ieri dopo che i militari gli hanno trovato in casa un vero supermarket della droga, a testimonianza del fatto che rimane alta la domanda di sostanze psicotrope da parte dei consumatori del comprensorio.
Più di 200 grammi di stupefacenti, fra hashish e cocaina. La polvere bianca (73 grammi), già confezionata in circa 200 dosi, ha un valore di circa diecimila euro sul mercato della Riviera.
I 132 grammi di hashish, invece, avrebbero fruttato circa un migliaio di euro.
Il ragazzo ora si trova in carcere a Marino del Tronto, con l’accusa di spaccio e di detenzione di sostanze stupefacenti. Sono in corso ulteriori accertamenti sugli oggetti ritrovati dai Carabinieri durante la perquisizione domiciliare, cioè tre passamontagna e una pistola scacciacani a salve senza l’apposito tappo rosso. Si tratta di oggetti che di solito fanno parte dell’armamentario dei rapinatori, ma per ora non si possono fare illazioni nel caso specifico.
Comunque gli inquirenti vorranno vederci chiaro. Di per sé tenere in casa dei passamontagna e una scacciacani non configura alcun reato, e le accuse nei confronti del giovane arrestato riguardano solo le quantità cospicue di stupefacenti venute alla luce nella sua abitazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.825 volte, 1 oggi)