SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’esordio in rossoblu di due sambenedettesi doc come l’allenatore Enrico Piccioni e il giovane attaccante Vittorio Caselli; il ritorno alla vittoria dopo 35 giorni di astinenza; la rete che torna a gonfiarsi di nuovo dopo la bellezza di 511 minuti.
Per la Samb una domenica da incorniciare. Per la Samb e per Enrico Piccioni, tra i maggiori artefici del successo sulla Juve Stabia. Dopo due anni e mezzo il tecnico rivierasco si è seduto di nuovo su una panchina di Serie C: nel marzo 2005 venne esonerato dalla Vis Pesaro dopo il capitombolo interno con il Cittadella, stavolta gli è andata meglio.
«Cosa ho detto ai ragazzi negli spogliatoi?». Piccioni prova a spiegare la metamorfosi rossoblu tra primo e secondo tempo: «Che bisognava ribaltare il risultato per forza, non ho urlato. Ho detto loro che eravamo troppo contratti, che in settimana mi facevamo cose ben diverse. Nella ripresa siamo scesi in campo con grande determinazione e siamo riusciti a vincere. La nostra caratteristica deve essere questa: lottare con umiltà su tutti i palloni fino alla fine».
Poi l’analisi della partita: «L’avevo preparata per giocarcela sulle fasce, ma almeno nei primi 45′ non ci siamo riusciti. Mi sono subito reso conto che qualcosa non andava. Perché ho cambiato Carboni? Era in un momento di grande difficoltà, l’ho visto molto in affanno, forse sentiva la partita più di tutti. I cambi nella ripresa? Non so se le due punte abbiano costituito la chiave di volta dell’incontro, certo è che secondo me Caselli poteva intendersi bene con Curiale. Mi pare che Vittorio non abbia sentito l’emozione per l’esordio, anzi è entrato in campo come un veterano, proteggendo bene la palla».
E alla fine lo stesso allenatore rossoblu è andato insieme a tutta la squadra sotto la Curva a prendersi i meritatissimi applausi per la bella e importante vittoria: «Una cosa che prima non si vedeva? Ognuno ha il suo carattere (il riferimento è a Ugolotti, ndr), personalmente accetto sempre il dialogo e sono contento che con i ragazzi si sia creato subito un certo feeling».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 949 volte, 1 oggi)