Grottammare-Nuovo Campobasso 2-3
GROTTAMMARE: Domanico, Iampieri, Costanzo (46’ Cremaschini), Ascani, Oddi (62’ Lopetuso), Marranconi, Napolano, Traini, Tealdi, Bolzan, Curzi. A disposizione: Di Salvatore, Shametaj, Polenta, Marcatili, Pasquini. Allenatore: Izzotti.
NUOVO CAMPOBASSO: Rocco, Pepe (95’ Troisi), Colantuono, Acoglanis, Grillo, Baldini, Martone, Giuliano, Silvestri, Sorrentino (81’ Piovan), Majella (99’ Todino). A disposizione: Brunello, Dei Medici, Gargiulo, Fermentino. Allenatore: Di Nola.
Arbitro: Costantini di Perugia.
Assistenti: Coronari e Fodaroni di Città di Castello.
Reti: 8’ e 12’ Majella (C), 75’ e 90’ Traini (G), 95’ Troisi (C).
Ammoniti: Traini (G), Pepe (C), Piovan (C), Martone (C).
Angoli: 4-9.
Recuperi: 4′ pt, 4′ st.
Note: presenti circa 900 spettatori
GROTTAMMARE – Pazzo, pazzo Grottammare. Sotto di due reti contro la neocapolista Campobasso, la squadra di Izzotti raggiunge prima il rocambolesco pareggio e poi, a 20” dalla fine, si fa infilare per la terza volta. I molisani son questi 3 punti scavalcano la Sangiustese, sconfitta in casa dalla Renato Curi, mentre i biancazzurri interrompono la serie di tre vittorie consecutive, pur confermando di essere squadra in salute.
Avvio di gara traumatico per i ragazzi di mister Izzotti: nel giro di 4 minuti il Campobasso riusciva a portare il risultato sul 2 a 0. All’ottavo minuto del 1° tempo inizia l’assedio dei molisani: Majella, su passaggio di Sorrentino, beffa Domanico portando in vantaggio la sua squadra. Al 12’ il raddoppio dello stesso Majella, bravo a sfruttare un rimbalzo sulla traversa precedentemente colpita dal tiro di Silvestri. Questo gol fa di lui il capocannoniere del girone, con 12 “centri” in altrettante partite.
Dopo questo risultato i ragazzi di mister Di Nola perdono mordente, e concedono spazio anche ai biancocelesti. La squadra di casa, però, spreca molte opportunità per accorciare le distanze. Al 30’ Tealdi, solo davanti al portiere Rocco, non riesce a gestire l’ottimo passaggio di Iampieri, e sciupa un’occasione per concludere.
Nella prima parte del secondo tempo il Grottammare si fa più aggressivo: i ragazzi cercanno di dare il massimo per recuperare. I risultati di tale sforzo non si fanno attendere e al 75’ arriva il primo gol dei biancocelesti: Tealdi riesce a sfruttare al meglio un passaggio di Traini, che il difensore Pepe non riesce ad intercettare. La palla finisce sui piedi dell’attaccante grottammarese che non perdona. Si riaccende la partita, i ragazzi di mister Izzotti sfiorano il pareggio all’80′ con Marranconi: il sempre attento Rocco salva in corner. Di Nola cerca di scuotere il suo Campobasso usufruendo di tutte le sostituzioni a sua disposizione: il match si farà più acceso, ma questo non impedirà al Grottammare di agguantare il pareggio.
Al 90’ Traini realizza il tanto atteso gol, sfruttando al meglio un passaggio su punizione di Curzi. Ma al 96’ arriva la doccia gelata per i padroni di casa. Troisi spezza il sogno biancoceleste trasformando in gol l’ottima punizione di Acoglanis, lasciando letteralmente atterriti i giocatori marchigiani che non si aspettavano di venir battuti a pochi secondi dalla fine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 716 volte, 1 oggi)