Mail Express San Benedetto-Virtus Paglieta Volley 3-1
MAIL EXPRESS: Giovannetti 9, Gaspari 7, Timpanaro 5, Jurewicz 23, Faraone 7, Grigolon 9, Rossetti, Laraia, Piccirillo, Raffaelli 2, Ciancio (L). Allenatore: Brutti.
PAGLIETA: Di Giacomo 14, Serafini 11, Ronca 7, Terenzi 3, Di Tommaso 4, Marino (L), De Angelis 1, Turzo, Vitelli A, Vitelli M. 1, Zaccagnini, Zagaria 14. Allenatore: Iurisci.
Arbitri: Epifani e Giulietti di Perugia.
Parziali: 25-15, 25-22, 22-25, 25-23.
Durata incontro: 106′.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Missione compiuta per la Mail Express. Ci sono volute quasi due ore per avere ragione di Paglieta, ma i tre punti in palio erano troppo importanti e alla fine conta solo il risultato.
I rossoblu riscattano le due sconfitte consecutive in trasferta – prima a Galatone e poi ad Appignano – ma, come al solito, hanno fatto di tutto pur di complicarsi la vita contro un avversario apparso niente affatto irresistibile.
Gara double face: tutto facile in avvio, qualche sofferenza di troppo nel terzo e quarto set. Ma andiamo per gradi. Il sestetto di coach Brutti parte concentratissimo. Primo set in equilibrio fino all’8 pari, poi i rossoblu prendono il largo piazzando un break di 6 a 0: Paglieta, disastrosa in ricezione, non riesce a reagire e la Mail Express, guidata da uno Jurewicz in stato di grazia, chiude agevolmente.
Sembra tutto facile anche nel secondo parziale, con i padroni di casa sul 7-2 in un amen. Ma gli ospiti pian piano risalgono la china portandosi a -2 (12-10). I rossoblu tengono botta, con Paglieta che continua a rosicchiare punti. Sul 22-20 sale in cattedra il solito Jurewicz, che con due punti di fila chiude i giochi.
Partita finita? Macché. Nel terzo set la compagine di coach Iurisci si porta subito avanti 5-1. San Benedetto cala in modo impressionante: Timpanaro è in ombra, Giovannetti non ne indovina una – tanto che coach Brutti a metà parziale lo rimpiazza con il giovane Piccirillo – mentre dall’altra parte della rete Di Giacomo guida la riscossa. I rossoblu si illudono di potersi rifare sotto sul 14-16, ma un controbreak degli abruzzesi dà la spallata decisiva al set che finisce in mano ospite.
Nel quarto parziale la Mail Express rivive le paure di domenica scorsa, quando Appignano, in svantaggio di due set, aveva saputo recuperare e vincere al tie break. Sopra 6-2 i padroni di casa subiscono l’ennesima rimonta ospite (7-6). San Benedetto ha prima la forza di tornare avanti fino al 20-15, ma poi subisce un break devastante: 21 pari. Stavolta è il palleggiatore Giovannetti, molto sotto tono nel parziale precedente, a togliere le castagne dal fuoco con due muri decisivi.
Tre punti d’oro per la Mail Express che guadagna qualche posizione in classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 739 volte, 1 oggi)