GROTTAMMARE – Sul piatto otto vittorie consecutive. Cinque da una parte, tre dall’altra, dove però troviamo anche il prestigioso pareggio contro la capolista Sangiustese. Ci vuole poco a capire che Grottammare-Campobasso è il meglio della dodicesima giornata del girone F di Serie D: al Pirani domani pomeriggio si sfidano le due formazioni più in forma del torneo.
Fari puntati dunque sullo stadio biancazzurro – ma ci sarà anche tanto rossoblu: dal Molise giurano che partiranno almeno 400 tifosi dei “lupi” – per un match assolutamente inedito. Avversari due club di lungo corso, ma certo la storia delle due contendenti è quasi agli antipodi.
La squadra di Domenico Izzotti, reduce dalla splendida vittoria di Città Sant’Angelo spera di dare seguito alla serie positiva che dura ormai da quattro domeniche e magari si aspetta anche di capire se davvero può stare lassù, nei piani alti della graduatoria. I molisani di contro, a un solo punto dalla prima della classe Sangiustese, attesa dal confronto con la Renato Curi, terza forza del girone, si augura di poter mettere la freccia. Non ci saranno Molino – il “Drago”, stirato, ne avrà per un mese – Esposito e l’ex Maffucci.
«In settimana io e il mister abbiamo parlato alla squadra – rivela il direttore sportivo Pino Aniello – ricordando loro che solo continuando a giocare con l’umiltà che ha contrassegnato le ultime uscite potremo giocarcela contro una squadra di valore come il Campobasso. Ormai è inutile nascondersi: facciamo male stando accorti e agendo di rimessa. Questa è la nostra arma migliore. Mi auguro che i ragazzi non si siano montati la testa: occorre mantenere un profilo basso».
NOTIZIARIO. In casa biancazzurra l’attaccante Bucchi sconterà l’ultimo dei tre turni di squalifica rimediati a Narni. La società sta attendendo l’esito del ricorso avverso la decisione dl Giudice Sportivo, ma francamente le possibilità che venga accolto ci sembrano poche. Non c’è più nemmeno Laino, tornato nella sua Campania.
Quasi certo l’esordio dal 1′ dell’ex Torgiano Daniele Tealdi, che farà coppia con Bolzan. Napolano potrebbe partire dalla panchina. Non è al 100% Cremaschini, uscito malconcio dalla trasferta di Città Sant’Angelo, ma l’esterno di centrocampo dovrebbe farcela.
Quanto all’undici anti-Campobasso, il nodo da sciogliere è quello concernente l’89: tornato a disposizione Marcatili, Izzotti avrebbe la possibilità di rispedire in campo Polenta. Marcatili però dovrebbe prendere il posto di Curzi, uno dei giovani più in forma in questo momento. Più probabile che lo stesso Marcatili venga provato nel ruolo di terzino, in modo tale da consentire sia a Curzi che a Polenta di indossare una maglia da titolare.
Per il resto nessuna novità rispetto alla squadra vittoriosa sull’Angolana domenica scorsa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 907 volte, 1 oggi)