MONTEPRANDONE – A Morro d’Oro per invertire il trend negativo. Lo spera il Centobuchi che finora in trasferta ha raccolta appena tre pareggi. All’appello manca ancora una vittoria – darebbe modo ai biancocelesti di rifiatare in classifica e affrontare l’impegno casalingo successivo con meno assilli – ma soprattutto negli ultimi due viaggi lontano dal Comunale sono arrivate altrettante sconfitte. Prima a Venafro, poi a Bojano. Come a dire: il Molise porta male.
Più in generale è da oltre un mese che la situazione in casa Centobuchi è sempre critica, vuoi per gli infortuni, vuoi per le squalifiche. Mister Marocchi in buona sostanza deve sempre fare fronte a qualche indisponibilità, tanto che, nonostante siano finite agli archivi undici giornate del campionato, l’allenatore monteprandonese non può ancora parlare di formazione-tipo.
Anche stavolta sarà così: per un Pinciarelli e un Cacciatore che, a meno di clamorose sorprese, dovrebbero tornare nella lista dei disponibili, registriamo i forfait di Vidallé e Merletti, fermati dal Giudice sportivo rispettivamente per tre e una giornata dopo la baruffa sul finire del match contro la Santegidiese.
E se per il portiere biancoceleste si tratta della prima squalifica dell’anno, per l’attaccante argentino le sanzioni disciplinari sembrano essere diventate una spiacevole consuetudine, tanto che l’ex Samb prima di incorrere nell’ennesima batosta, aveva appena finito di scontare i due turni di stop per il rosso rimediato, sempre al Comunale, contro l’Arrone.
Tra le poche notizie buone del momento anche il ritorno di Costescu. Il romeno infatti, che la settimana passata aveva salutato tutti – indispettito forse per il poco spazio, almeno nell’undici titolare, trovato fino a questo momento – è tornato ad allenarsi con i suoi compagni e potrebbe persino essere convocato in vista della trasferta abruzzese.
Mister Marocchi dovrà in ogni caso sciogliere diversi dubbi circa la formazione da schierare a Morro d’Oro. Sarà difficile per esempio, se davvero dovesse rientrare Pinciarelli, lasciare fuori De Amicis, decisivo nelle ultime due vittorie ottenute al Comunale.
In attacco al fianco di De Angelis troverà spazio uno tra Cacciatore o Di Giuseppe. A difendere i pali della porta marchigiana infine, il giovane della Juniores Di Giacomo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)