MONTEPRANDONE – Individuato il presunto autore della rapina compiuta il 30 ottobre ai danni dell’ufficio postale di Piattoni di Castel di Lama. Si tratta di C.M., trentenne sambenedettese, arrestato dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Ascoli Piceno con l’aiuto della Stazione dei Carabinieri di Monteprandone. L’uomo è stato arrestato su ordine di custodia cautelare emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Ascoli.
L’arresto è avvenuto lo scorso 5 novembre a Centobuchi, vicino a un ufficio postale. Dopo aver ricevuto una denuncia per furto d’auto a San Benedetto, i militari dell’Arma hanno messo in atto i piani antirapina, effettuando dei controlli presso gli obiettivi sensibili.
A Centobuchi i Carabinieri che si trovavano vicino all’ufficio postale hanno notato la presenza del veicolo rubato e si sono insospettiti, fermando il mezzo e identificando alla guida il trentenne sambenedettese. Le indagini partite dopo l’arresto per il furto d’auto, condotte dagli uomini della squadra antirapine del Comando Provinciale, sono partite dalle immagini riprese dalle telecamere a circuito chiuso dell’ufficio postale di Piattoni, che hanno subito permesso di riconoscere C.M. come l’autore del colpo del 30 ottobre.

Alcuni particolari dell’abbigliamento e un monile indossato dal giovane hanno rappresentato gli ulteriori elementi decisivi per l’arresto, convalidato poi dal Gip di Ascoli.
Le imputazioni ai danni dell’uomo sono rapina aggravata, ricettazione di un’autovettura e porto abusivo di arma da taglio

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.371 volte, 1 oggi)