SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ennesima settimana di passione per la Juve Stabia, con il mercato a tenere banco e la squadra che continua il silenzio stampa (parla solo il presidente) intrapreso subito dopo la sconfitta di San Giovanni Valdarno dello scorso 28 ottobre.
L’appuntamento di San Benedetto è una tappa cruciale in chiave salvezza. Le “vespe” lamentano un solo punto di distacco dalla Samb – 7 contro 8 – e quindi guardano alla partita del Riviera con particolari speranze: con una vittoria i campani scavalcherebbero la squadra di Piccioni, rilanciando le proprie quotazioni.
Mister Capuano
intanto deve fare i conti con qualche giocatore acciaccato. Continuano a lavorare a parte Longobardi, Pisani e Olorunleke, i quali in ogni modo non dovrebbero rischiare in vista della sfida di San Benedetto. E’ tornato a sudare a pieno regime il portiere Milan, mentre si è fermato Marino per un fastidio al ginocchio.
Giovedì pomeriggio consueto test infrasettimanale per i gialloblu. Partitella di tre tempi contro i dilettanti dell’Anacapri (Prima Categoria campana), con Capuano che al solito ha mischiato le carte. Ad ogni modo, stando almeno alle indicazioni emerse, il tecnico delle “vespe” dovrebbe mutare il 3-4-1-2 delle ultime partite in un più prudente 3-5-2, con Milan in porta, linea difensiva a tre con Gritti, Olorunleke e Ghomsy; in mediana, da destra verso sinistra, Rizza, De Rosa, Affatigato, Marzocchi e Pisani. Davanti coppia d’attacco Baclet-Caputo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 504 volte, 1 oggi)