Paoloni Appignano-Mail Express Volley 3-2
PAOLONI APPIGNANO: Compagnucci, Pierini, Carletti, Vita, Vitali, Mercuri, Matteucci, Aiuto, Caciorgna, Rogante, Prosperi, Quaglia (L). Allenatore: Montanini.
MAIL EXPRESS: Laraia, Giovannetti, Caucci, Jurewicz, Rossetti, Gaspari, Faraone, Timpanaro, Grigolon, Piccirillo, Raffaelli, Ciancio (L). Allenatore: Brutti.
Arbitri: Salvatore e Ucciferri di Chieti.
Parziali: 18-25, 20-25, 25-21, 30-28, 15-13.
APPIGNANO – La Mail Express perde la più incredibile delle partite. Avanti 2-0, contro una Paoloni rimaneggiata e ovviamente scoraggiata dall’avvio fulminante degli ospiti, alla squadra di Brutti è riuscita l’impresa al contrario, facendosi prima rimontare sul due pari e poi superare al tie break.
Non sono bastate le buone prestazioni di Jurewicz (19 punti per il polacco) e Gaspari (17), San Benedetto ha giocato solo i primi due set, poi si è fatta sopraffare dalle solite paure. E se nel terzo parziale una flessione poteva anche starci, a sorpresa nel quarto set i rossoblu, sotto 24-22, avevano prima la forza di pareggiare (24-24), ma poi sprecavano un match ball con Grigolon (murato) sul 26-25.
Al tie break la squadra di Montanini faceva valere il proprio entusiasmo. Set quasi senza storia: 8-4, poi 11-7, fino al 15-13 finale.
«A un certo punto abbiamo smesso di giocare – ha commentato coach Brutti – Non mi è piaciuto affatto l’atteggiamento della squadra. Sono deluso: speravo di chiudere in tre set la contesa e invece abbiamo palesato i soliti limiti di natura caratteriale».
La Mail Express con il punticino di Appignano resta a metà classifica, molto distante – 7 punti – dalla prima della classe, la Viserba Rimini, a quota 12. Sabato Raffaelli e soci proveranno a riscattarsi al PalaSpeca, contro Paglieta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 851 volte, 1 oggi)