GALLIPOLI – «Noi abbiamo giocato anche per salvare la posizione di mister Ugolotti dopo le parole seguenti la sconfitta di Pistoia, ma forse a questo punto servirebbe effettivamente un qualcosa di nuovo».
Davide Moi parla chiaro: secondo il difensore rossoblu alla Samb serve una scossa. Data da cosa? Forse dal cambio di allenatore?
Capitan Fabio Tinazzi intanto prova a fugare i dubbi montati nei giorni scorsi: «Non ci sono fratture tra squadra e allenatore, né tanto meno all’interno dello spogliatoio. Queste sono dicerie che vengono messe in giro sempre, quando le squadre vanno male, ma non è il nostro caso».
Insistiamo: mister Ugolotti ha lasciato intendere che forse la squadra sia contro di lui. «Assolutamente no. Le figuracce non le fa solo l’allenatore, ma anche i giocatori, quindi è da matti pensare una cosa del genere. Anzi, questa settimana, dopo la sconfitta di Pistoia, ci siamo confrontati tantissimo con il mister, tra di noi e anche con la società, per capire i motivi di quella sconfitta. Prima di questa partita abbiamo parlato addirittura per due ore».
Affranto anche Davide Giorgino: «Cominciamo bene ma poi non riusciamo a reagire» spiega il centrocampista nativo di Lecce. «Il Gallipoli ha fatto i primi due gol sui due primi tiri in porta: a quel punto la gara si è fatta difficilissima, ma è mancata la nostra reazione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 768 volte, 1 oggi)