(da corriere.it)

LECCE – Colpito da un fulmine durante un temporale, è morto folgorato allo stadio di via del Mare. Vittima della tragedia il magazziniere della squadra di calcio del Lecce. Si chiamava Antonio De Giorgi, aveva 41 anni ed era originario di Vernole (Lecce); era sposato e padre di una bimba. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, De Giorgi stava rientrando negli spogliatoi insieme con i giocatori, al termine dell’allenamento quando è stato colpito dal fulmine, che ha scaraventato a terra anche l’allenatore e il direttore sportivo del Lecce, Giuseppe Papadopulo e Guido Angelozzi. Questi ultimi non hanno riportato conseguenze. De Giorgi è morto sul colpo.
RINVIO – Il Lecce ha chiesto alla Lega calcio la possibilità di rinviare la partita in programma sabato a Cesena, valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie B, in seguito alla tragedia. La richiesta è stata accolta.

PASTORE MUORE IN CALABRIA – Un episodio simile è avvenuto in Calabria. Un pastore è morto nelle campagne di Belmonte Calabro, in provincia di Cosenza, a causa di un fulmine che lo ha colpito in pieno, mentre pascolava il gregge nelle campagne insieme ad un altro pastore che, anch’esso colpito dal fulmine, è stato trasportato all’ospedale di Paola a bordo dell’ambulanza del 118. L’uomo sarebbe in gravi condizioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.398 volte, 1 oggi)