da Sambenedettoggi.it in edicola

GROTTAMMARE – Dopo tanto aspettare è arrivato il momento di Marcos Bolzan. L’attaccante argentino, in Italia da metà settembre, ha atteso a lungo quel transfer dalla Federazione argentina che è arrivato solo ieri mattina.
Mister Izzotti dovrebbe gettarlo subito nella mischia – oggi pomeriggio al Pirani arriva l’Agnonese – anche in virtù dell’assenza di Andrea Bucchi, squalificato dal Giudice Sportivo per tre giornate dopo l’espulsione rimediata dall’attaccante grottammarese a Narni.
Da valutare però in che zona del campo verrà impiegato il giocatore sudamericano. Tutto dipende dalla condizioni di Napolano, in questi giorni alle prese con qualche linea di febbre: se l’ex San Marino dovesse farcela, Bolzan presidierebbe la corsia mancina del centrocampo, al posto di Curzi; in caso contrario l’argentino farà coppia in attacco con Laino (per l’ex Salernitana, sul piede di partenza, quella odierna potrebbe essere l’ultima presenza in biancazzurro).
E a proposito dell’undici anti-Agnonese, mister Izzotti dovrebbe confermare, almeno per nove undicesimi, la formazione che ha vinto domenica scorsa. Potrebbe esserci qualche speranza per il portiere Domanico, ancora non al 100% dopo l’infortunio alla caviglia che lo ha tenuto fuori nelle ultime due giornate. Qualora non dovesse farcela verrebbe riconfermato Di Salvatore.
Immutata la linea difensiva, con Iampieri, Oddi, Marranconi e Costanzo. Sicure tre maglie a centrocampo, con Cremaschini sulla corsia destra e il duo Traini-Ascani in mezzo. Per la fascia sinistra, come detto, ballottaggio Bolzan-Curzi.
UN PO’ DI NUMERI. Sfida importante quella odierna per le due squadre. Il Grottammare vuole proseguire la mini-serie positiva, inaugurata con il pari contro la capolista Sangiustese e proseguita con l’exploit di Narni; l’Agnonese deve riscattare le ultime due sconfitte consecutive, provando magari a inseguire un successo che manca da quattro domeniche (Bojano-Agnonese 1-4).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 742 volte, 1 oggi)