da Sambenedettoggi.it in edicola martedì 30 ottobre
CUPRA MARITTIMA – Per anni in pittura ha regnato la bellezza, poco spazio è stato lasciato a temi meno nobili, quali la malattia, la vecchiaia, la deformità.
Questa idilliaca situazione è stata riscatta negli ultimi tempi e un esempio è stato dato ieri alla Galleria Marconi di Cupra Marittima dove alle ore 18 è stata inaugurata la mostra di Allessandro Bellucco, Essitam, Ipotesi Occidentale”.
L’occhio dell’artista torinese, abituato da sempre a ritrarre corpi umani nella loro veridicità, si è posato ancora una volta sui crudi dettagli della fisionomia umana.
L’affascinante modo di dipingere di Bellucco si caratterizza per l’enorme peso dato all’uso dei colori e per la capacità di decontestualizzare l’oggetto dell’opera azzerando lo spazio che lo circonda con un bianco assoluto, questo affinché «niente – sostiene l’artista – possa entrare in conflitto o in concorrenza con le mie figure sfocate e unte, uniche padrone di casa».
La mostra termina il 25 novembre. La Galleria Marconi è aperta tutti i giorni dalle 16 alle 20, domenica esclusa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.319 volte, 1 oggi)