As Stima Galatone-Mail Express San Benedetto 3-2
GALATONE: Bosco 29, Calo, Cesari 4, Forte 9, Imbriani, Musardo 5, Paticchio 11, Pellegrino, Perinelli 2, Sergio 10, Torzello 2, Marti, D’Urso (L). Allenatore: Draganov.
MAIL EXPRESS: Giovannetti 3, Jurewicz 21, Rossetti, Gaspari 9, Faraone 14, Timpanaro 7, Grigolon 14, Laraia 5, Piccirillo 1, Raffaelli 1, Ciancio (L). Allenatore: Brutti.
ARBITRI: Montanarelli e Minetti di Bari
PARZIALI: 25-22, 25-27, 20-25, 25-22, 17-15.
GALATONE – Un punto solo per la Mail Express che cede al tie break in quel di Galatone, incassando la seconda sconfitta stagionale.
La formazione salentina, spinta dal calorosissimo pubblico di casa, ha recuperato una partita che si stava mettendo male. Per gli ospiti, privi di Caucci, ma con uno Jurewicz che ha confermato i segnali di ripresa mostrati sabato scorso, nel vittorioso match contro Pescara, il rammarico di aver sprecato un match ball sul 15-14, dopo peraltro essere stati addirittura sul +4 (10-6) nel corso del quinto parziale. Due errori consecutivi hanno consegnato nelle mani dell’As Stima la partita.
Per il resto una gara molto equilibrata, giocata praticamente punto a punto. Una battaglia dall’inizio alla fine, con San Benedetto più incisiva del solito in battuta, ma ancora imprecisa in ricezione. Altro dato confortante il carattere dei rossoblu, tanto da far esclamare a coach Brutti: «Dispiace aver buttato un incontro che era nelle nostre mani, però i ragazzi mi hanno dato le risposte che attendevo. Non era facile in questo palazzetto, con il pubblico praticamente a ridosso del campo. E invece abbiamo tenuto sino alla fine».
Mail Express di nuovo in campo domenica prossima, sempre in trasferta: stavolta i rossoblu saranno di scena ad Appignano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 534 volte, 1 oggi)