da Sambenedettoggi.it in edicola martedì

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Resistenza, minaccia e violenza a pubblico ufficiale. Questi i capi di accusa nei confronti di Alberto C., pregiudicato ascolano classe 1960 e Liliana C., trentasettenne russa, sorpresi dalla Polizia di Stato all’alba di domenica in via Piemonte nei pressi di un locale pubblico in piena attività, completamente ubriachi e in cerca di un qualsiasi pretesto per “animare” la situazione.
Gli agenti in servizio, dopo aver avvicinato la coppia, hanno cercato di procedere con gli ordinari controlli. Ciò ha scatenato la reazione dell’uomo che, in evidente stato confusionale, si è avventato sugli stessi agenti nel tentativo di colpirli.
Il personale della Polizia ha cercato allora di immobilizzare l’uomo, scatenando così una violenta reazione della donna.
I due sono stati subito arrestati e condannati, patteggiando una pena di nove mesi per l’uomo e sei mesi per la donna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 599 volte, 1 oggi)