SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tormenti presenterà un dossier contro gli arbitraggi, ma di certo lo spettacolo offerto oggi dalle due squadre è, di fatto, un non spettacolo. Come una settimana prima ad Arezzo, la Samb si affida ad una grande difesa, ma, in novanta minuti, partorisce la miseria di un tiro: una settimana fa Olivieri aveva sfiorato il palo, stavolta è invece un colpo di testa del piccolo Morini l’unico lampo dei rossoblu.

Bene, dicevamo, la difesa: Galeotti si conferma, Moi cresce sempre più, Camisa non è un terzino ma uno stopper sulla corsia sinistra, di lì non si passa. Visi e Tinazzi confermano il reparto che è l’unico uscito rafforzato dalla campagna acquisti.

A centrocampo, invece, solite note. Il trio Giorgino-Marino-Carboni continua a stentare in fase propositiva. Giocare con due mediani puri e un giocatore dal ruolo ancora indefinito (Carboni, in leggera ripresa) non aiuta il gioco rossoblu. Ugolotti nella ripresa ha provato a cambiare qualcosa con gli ingressi di Palladini e dell’esordiente Iacoponi. Quest’ultimo si è fatto notare per il bell’assist a Morini, nell’unica occasione della gara.

Deludono i trequartisti, che sarebbero i giocatori capaci di trasformare questa squadra e di far sorvolare anche sulle prove dei centrocampisti. Olivieri è troppo scostante (perché?), Romanelli invece una conferma negativa, e non si capisce perché Ugolotti lo abbia schierato titolare dopo tante gare fino ad ora deludenti (Arezzo compresa). Ma anche Soddimo e Cia, fino ad ora, non sono piaciuti. L’unico che ha fatto vedere qualcosa (anche oggi), è Morini, che Ugolotti inspiegabilmente lascia sempre in panchina.

Davanti Alteri era partito bene, mentre nella ripresa un calo fisico lo ha fiaccato parecchio. Non è un uomo d’area e il suo “isolamento” offensivo è una nota dolente: anche quando riesce a difendere il pallone, passa troppo tempo prima che possa liberare per l’inserimento di un centrocampista, spesso troppo lontani da lui per fare in modo che l’azione si velocizzi.

Ci sarà da soffrire ancora molto ed è il caso di parlare chiaro: l’obiettivo unico è la salvezza.
Visi 6, Tinazzi 6, Camisa 6,5, Giorgino 5,5, Moi 6,5, Galeotti 6,5, Romanelli 4,5, Marino 5, Alteri 5,5, Carboni 5,5, Olivieri 5,5. Subentrati: Palladini 6, Iacoponi 6, Morini 6.

Ugolotti 5,5

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 672 volte, 1 oggi)