MONTEPRANDONE – Non è una sfida da ultima spiaggia, ma certo Centobuchi-Canistro Luco vale già un bel po’. Di fronte due squadre in una situazione di classifica difficile – due soli i punti che dividono marchigiani, a quota 8, e abruzzesi (6) – e che devono riscattare un momento no.
Se gli uomini di Marocchi perdono da due domeniche consecutive, il Canistro dopo le due vittorie ottenute in avvio di stagione non è riuscito più a fare risultato. Inutile sottolineare che la gara di domenica si giocherà soprattutto sui nervi delle due contendenti.
Un match che vale doppio anche perché precede una settimana durissima, con il turno infrasettimanale di giovedì 1° novembre e quello a distanza di appena quattro giorni (il Centobuchi renderà prima visita al Bojano, poi ospiterà la Santegidiese).
Quello contro il Canistro intanto è un appuntamento da non fallire. Lo sa bene tutto l’entourage biancoceleste, amareggiato per le due battute d’arresto rimediate contro l’Arrone al Comunale e in quel di Venafro. Due sconfitte maturate a causa delle assenze e degli episodi sfavorevoli? Può darsi, ma domani il Centobuchi non può permettersi di fallire nuovamente, non fosse altro per mettere a tacere i primi mugugni della piazza.
Mister Marocchi, peraltro squalificato – al suo posto dovrebbe sedere in panchina il tecnico della formazione Juniores Giuliano Filipponi – anche stavolta lamenta qualche assenza di troppo: indisponibile lo squalificato Vidallè (l’argentino sconterà l’ultimo dei due turni rimediati contro l’Arrone) e gli infortunati Fuduli e Cacciatore. Quest’ultimo, alle prese con una distorsione alla caviglia che all’ultimo lo ha tenuto fuori a Venafro, potrebbe averne per un’altra settimana ancora.
Non disponendo dell’attacco titolare Marocchi potrebbe tentare la carta Di Giuseppe, con la giovane punta supportata da De Angelis. In difesa registriamo il rientro di Corradetti, che tornerà a fare coppia con Cameli.
Soddisfazione intanto in casa Centobuchi per la prestazione del difensore Mozzoni che mercoledì ha preso parte all’amichevole che la Nazionale Under 18 di mister Polverelli ha giocato contro il Livorno.
MERCATO. Fino al 14 novembre le squadre dei Dilettanti potranno operare sul mercato.
A breve la dirigenza biancoceleste si riunirà per fare il punto della situazione. Il direttore sportivo Claudio Cicchi spiega: «Seguiremo le indicazioni del nostro allenatore, fermo restando che crediamo in questo gruppo, per cui non apporteremo grosse modifiche. Potremo ricorrere a qualche innesto, ma si tratterebbe di rinforzi mirati. Insomma, non compreremo tanto per il gusto di cambiare. E comunque qualora dovesse davvero arrivare qualche rinforzi, saremo costretti a sfoltire un po’ la rosa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 409 volte, 1 oggi)